Nessun colpevole per i T-RED di Gaglianico.

T RED Foto

Tre erano gli imputati tra cui l'ex sindaco, il comandante dei Vigili ed il titolare degli impianti semaforici intelligenti. Il giudice ha accolto le tesi della difesa ed ha assolto con formula piena gli imputati rigettando in toto le pesanti richieste del Pubblico Ministero; i fatti risalivano al 2006 e stando al capo d'imputazione il comandante dei vigili aveva promesso uno scambio ai multati: in pratica a chi avesse pagato la sanzione amministrativa senza fare ricorso non sarebbero stati decurtati punti sulla patente.

 

Sempre secondo l'accusa insieme al ex-primo cittadino aveva affidato il servizio di T-Red alla ditta Cts di Rovellasca senza aver indetto una formale gara d'appalto.

I due inoltre erano accusati di aver riconosciuto un compenso pari al 35% delle sanzioni pagate e di aver demandato alla ditta attività che sono esclusive all'organo di polizia.

I dettagli delle richieste da parte dell'accusa erano stati dettagliati in un precedente articolo.

Gli avvocati della difesa, invece avevano chiesto l'assoluzione perché il fatto non sussiste: l'udienza dell' 8 febbraio è stata molto breve e dopo essersi ritirata la Giudice Paola Rava alle 13.00 ha emesso la sentenza di assoluzione con formula piena.

Le motivazioni dettagliate della sentenza verranno depositate tra 60 giorni.  Rimane il fatto che molte sentenze per fatti analoghi in tutto il Nord Italia sono state precedentemente in linea con questa decisione.

E' indubbio che il contenzioso legale che è scaturito dopo il posizionamento dei cosiddetti "semafori intelligenti" ha intasato le aule di giustizia di molti comuni italiani, probabilmente perché la questione del giallo un po' troppo veloce irritò moltissimo i multati a dimostrazione di una volontà sanzionatorio non sempre trasparente.

Che le casse dei comuni italiani siano a secco per molti motivi è un dato di fatto, e le amministrazioni locali si sono ingegnate in mille modi per non tagliare servizi : siamo certi che la "battaglia" tra giunte comunali fantasiose (famose le sagome di cartone raffiguranti i vigili con la faccia del sindaco di Varallo Sesia) e sanzionati di ogni genere sulla strada, non si fermeranno qui.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Stampa