Confermato lo sciopero dei benzinai

sciopero benzinaiLo sciopero dei benzinai è confermato per il 12 e 13 dicembre. E' quanto affermano le organizzazioni sindacali rappresentative dei gestori, Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio che hanno annunciato anche un nuovo incontro con il governo il prossimo 10 dicembre.

Saranno garantiti i servizi minimi durante lo sciopero dei benzinai proclamato per il 12 e 13 dicembre. E' quanto emerso ieri al termine dell'incontro tra le associazioni di categoria dei gestori e il presidente della Commissione di Garanzia Sciopero, Roberto Alesse. Al ministero sono stati affrontati tutti i temi della vertenza: dal rinnovo dei contratti scaduti con le compagnie petrolifere alla revisione dei rapporti con queste ultime, dalla crisi dei consumi sulla rete autostradale alla ristrutturazione della rete di distribuzione (puntando a riduzione del numero degli impianti), sino ai costi dell'utilizzo di bancomat e carte di credito per i rifornimenti. La riunione si è conclusa con una nuova convocazione del tavolo, fissata per lunedì 10 dicembre.

"Il presidente ha confermato sensibilità per le nostre istanze, ci ha ascoltati, facendo quanto nelle sue possibilità per evitare lo sciopero. In questo senso, ci ha assicurato che convocherà anche le compagnie petrolifere", hanno dichiarato al termine della riunione Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio. Se il Garante, insieme al governo, riuscirà a far ripartire il tavolo lo sciopero potrebbe essere revocato.

A questo punto i sindacati passano la palla passa al Ministero. Se il Governo non riuscirà nell'intento di far sedere le compagnie petrolifere al tavolo nel corso della prossima riunione del 10 dicembre, non soltanto sarebbero inevitabili gli scioperi già annunciati, ma i gestori hanno minacciato nuove iniziative di protesta a ridosso delle festività natalizie.

Fonte : AGI