Lun26082019

Aggiornamento:Lun, 29 Lug 2019 9pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Assicurazioni Per le assicurazioni on line nuovi obblighi da settembre

Per le assicurazioni on line nuovi obblighi da settembre

AssicurazioniCare

L'Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) fissa la scadenza per il rispetto del decreto legge n. 179 dell'ottobre 2012 in materia di "Home insurance". 

Dal primo settembre 2013 le compagnie assicurative saranno tenute ad aprire, nel proprio sito internet, un'area riservata dedicata ai clienti, che potranno così accedere tranquillamente da casa propria al portale e verificare la propria posizione di assicurato. 

L'accesso alla piattaforma online avverrà ovviamente tramite un login con username e password riservati che daranno la possibilità di restare aggiornati su coperture in corso, scadenze dei premi e potranno accedere alla pagina dedicata alla propria assicurazione auto o polizza vita per valutare lo stato del contratto.

L'Ivass regolerà le modalità attraverso le quali le compagnie assicurative apriranno queste pagine personali, dando la possibilità agli utenti di rimanere aggiornati sull'evoluzione del proprio profilo di cliente. 

Questa novità garantirà ai contraenti delle assicurazioni una fruizione più semplice, immediata e gratuita delle condizioni relative ai prodotti, dando la possibilità di controllare stato dei pagamenti, valori, scadenze e tutte quelle variabili legate ai propri contratti assicurativi.

Un impegno verso la trasparenza quindi, ovviamente attraverso lo strumento del web che garantisce, ai possessori di apparati mobili di rimanere in contatto con la propria compagnia assicurativa ovunque e in ogni momento della propria giornata. 

Chissà se le compagnie assicurative si ingegneranno a creare delle apposite applicazioni dando la possibilità ai clienti di gestire il proprio profilo direttamente dal proprio smartphone. 

Per alcune compagnie questa non è una novità in quanto già attuavano queste procedure, ma ora la legge dovrà far sì che tutte si adeguino a tale condizione.

Starà quindi agli utenti attivarsi e seguire le proprie posizioni usufruendo del web a loro vantaggio, ma c'è ancora molto da fare per rendere l'Italia un paese "normale" sotto il profilo delle assicurazioni.

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats