Bollo e RC auto: contrasto all'evasione?

AssicurazioniCare

"Ma mi faccia il piacere…." direbbe la buonanima di Totò! E difatti nel paese di Pulcinella i dati ormai sono allucinanti per quanto riguarda l'evasione del pagamento di bollo ed assicurazione.

"E io pago…." dirà qualcuno di voi che sta leggendo, sempre citando il comico partenopeo.

Sono ben quattro milioni le auto che non pagano l'RcAuto,  e si sale a sette milioni relativamente alle vetture che non pagano il bollo. 

Non abbiamo ancora i dati relativi ai motoveicoli (molti pagano l'assicurazioni per pochi mesi e quindi sullo scadenzario è più difficile avere i dati certi). Gli esperti sostengono che sarebbe possibile ridurre il bollo auto del 20% e l'assicurazione del 10% eliminando così l'evasione, naturalmente in barba a coloro i quali, ligi al dovere hanno sempre pagato.

Per tornare alle citazioni: "…passata la festa…."

Quindi, se non siete andate in vacanza per problemi economici e siete già arrabbiati vi diamo un motivo in più per rodervi il fegato.

In buona sostanza, per chi paga, se il prezzo che sborsa ogni anno per assicurazione e bollo gli sembra alto, non rimane altro da fare che prendersela con quei quattro milioni di italiani che ogni anno decidono di non pagare quella per la responsabilità civile e con quei sette milioni che non pagano il bollo. 

Secondo uno studio del direttore del Centro Studi Unrae (Sirio Tardella), pubblicato sul numero di luglio della  rivista Auto Aziendali Magazine, edito da Econometrica, se tutti pagassero regolarmente bollo e assicurazione sarebbe possibile ridurre il bollo del 20% e le tariffe rc auto del 10%, con un notevole beneficio per le tasche degli automobilisti, ma anche per il mercato dell'auto (e moto) che tra i molti mali che lo affliggono vede anche un sovraccarico di imposte e tariffe assicurative elevatissime.

"La beffa, spiega Tardella, è che il contrasto all'evasione dovrebbe essere facilissimo. Esistono infatti eccellenti banche dati costantemente aggiornate che contengono tutti gli elementi per identificare con immediatezza gli evasori: l'Archivio Nazionale dei Veicoli del Ministero dei Trasporti, il Pubblico Registro Automobilistico dell'Aci, gli archivi delle compagnie di assicurazione e gli archivi delle case auto"

Alla faccia dei tanti proclami dei vari ministri delle Finanze (le loro o le nostre?) e dei numerosi blitz nei luoghi di vacanze: il concetto "pagare tutti per pagare meno", in questo caso sarebbe facilissimo da applicare senza tanti, inutili, spettacolarismi.

"E io pago….."  

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione