Sab28032020

Aggiornamento:Gio, 13 Feb 2020 9am

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Cronache stradali Incidenti Quanto vale la vita di un motociclista?

Quanto vale la vita di un motociclista?

Sentenze

Diciamo che la sentenza che citiamo pone ad 8 mesi di vita (reclusione) di chi ne ha provocato la morte il costo tramite un "patteggiamento". Questa difatti è la pena che ha patteggiato Alex Zanuto di 42 anni, che provocò la morte di un motociclista di Lessona (BI) di 42 anni.

I fatti si svolsero il 26 settembre 2011 lungo l'ex statale a Mottalciata (BI): l'imputato era al volante di una Alfa Romeo Giulietta che, in base alla ricostruzione dei Carabinieri, urtava una Ford Fiesta ferma in mezzo alla strada con il conducente intenzionato a svoltare a sinistra.

Per effetto dell'urto l'Alfa finiva sulla corsia opposta proprio nel momento in cui sopraggiungeva il motociclista Daniele Sala, 44 anni operaio edile di Stresa in sella alla sua Honda 1000.

L'uomo si trovava in compagnia di altri diciassette motociclisti: Daniele non riusciva ad evitare l'urto finendo sull'asfalto.

Nonostante i soccorsi arrivassero in tempo rapido per il centauro non c'era speranza in quanto deceduto sul colpo.

La famiglia del motociclista è molto nota nel Verbano Cusio Ossola e nel Novarese in quanto il padre Ferdinando è stato per anni dirigente dello Stresa Calcio, mentre il fratello Alessandro aveva militato nel Novara e nella Sunese.

In buona sostanza il nostro sistema legislativo consente di "patteggiare", ovvero di "venire a patti" su un fatto in cui è l'omicidio, ovvero l'annullamento di una vita il "casus belli".

Otto mesi di reclusione che non verranno svolti molto probabilmente se incensurato il colpevole o comunque magari in un appello si potrebbe ottenere una riduzione della pena o forse una prescrizione, come a dire… il motociclista non l'ha ucciso nessuno…andava in moto, la moto è pericolosa si sa e quindi in fondo…..è colpa sua che è salito sulla sella?

Fino a quando vorrete sopportare questo stato di cose? Ah, già, ma finché succede agli altri…come le tre scimmiette vero? Non vedo, non sento…non parlo, non sostengo il CIM, vero?

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats