Sab04042020

Aggiornamento:Gio, 13 Feb 2020 9am

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Cronache stradali Incidenti I dati di ACI confermano i minori incidenti delle due ruote ed un motore

I dati di ACI confermano i minori incidenti delle due ruote ed un motore

IncidenteGenerico

I dati di ACI confermano i minori incidenti delle due ruote ed un motore. Nel 2012 la sicurezza stradale in Italia è migliorata relativamente ai dati di incidenti motociclistici: questi i risultati statistici dell'ACI.

I numeri : -12,6% sinistri legati a motocicli, -16,6% per ciclomotori.

Nel 2012, secondo i dati Aci-Istat, i sinistri in Italia hanno coinvolto 47.311 motocicli (-12,6% rispetto al 2011), con una riduzione del 10,9% dei morti e del 12,5% dei feriti. 

Le statistiche riferite agli incidenti di tutti i veicoli sottolineano risultati piu' modesti (-9,2% sinistri, -5,4% morti e -9,3% feriti). 

I ciclomotori vanno ancora meglio: 16,6% incidenti, -26% morti e -15% feriti. 

Nelle grandi aree urbane il calo e' meno marcato (-10,7% sinistri) ma tutte le citta' presentano miglioramenti, tranne due: a Napoli la situazione e' invariata rispetto all'anno precedente e a Bari l'incidentalita' e' salita del 71%. 

Tra le cause di incidente cresce enormemente il ruolo delle buche (+17% sulle strade urbane e +27% su quelle extraurbane), ma rimane il fatto che 95 sinistri su 100 sono imputabili al comportamento scorretto dei conducenti. 

In questo ambito Aci afferma di aver intensificato il proprio impegno educativo verso i giovani, puntando anche sul network di autoscuole 'Ready2Go' che propone nuovi moduli formativi, centrati soprattutto sulla pratica, sui nuovi dispositivi elettronici e sulle tecniche di guida sicura, anche su due ruote.

In realtà è evidente che la crisi economica ha inciso su questi dati (meno traffico, meno risorse, meno moto…ricordiamo l'alto numero di radiazioni dello scorso anno…).

A questi dati, comunque, dovrebbero corrispondere costi assicurativi inferiori quindi, giusto, no? Ma è veramente questo ciò che avviene? Ovvero meno incidenti, meno risarcimenti, minor costo delle polizze…

C'era una volta…….iniziano sempre così le "favole", vero?

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

 

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats