Lun01032021

Aggiornamento:Lun, 15 Giu 2020 9pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Cronache stradali Incidenti Muore quarantenne di Cassino sulla SR509

Muore quarantenne di Cassino sulla SR509

moto

CASSINO - Lungo la strada regionale 509 il quarantenne Pierpaolo Held, di Cassino, ha perso la vita contro ad un guard rail. Il sinistro con esito mortale è avvenuto il 19 Maggio, poco prima di mezzogiorno al chilometro 12 chilometro della strada che da San Donato Val di Comino porta al passo di Forca D’Acero.

Pierpaolo era in sella alla sua Suzuki, in direzione San Donato, quando, per cause ancora da definire ha perso il controllo della due ruote ed è uscito fuoristrada. Ha dapprima impattato violentemente contro il guardrail, poi è rotolato sul ciglio della strada. Malgrado in pochi minuti siano giunti Sul posto gli operatori sanitari dell’Ares 118 della postazione di Atina per lui non c’era più nulla da fare.

Ingegnere presso lo stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano, lascia la moglie e una bambina in tenera età. Una disgrazia che ha colpito amici e parenti, che in silenzio si sono stretti alla famiglia dell’uomo, un professionista stimato e molto conosciuto nel cassinate.

«Una strada pericolosa, dove avvengono decine d’incidenti stradali, come amministrazione provinciale curiamo la manutenzione, ma credo che vadano inseriti limitatori di velocità. (...) Spesso anche mezzi pesanti sulla 509 viaggiano oltre i limiti di velocità consentiti dalla legge, per cui l’unica soluzione è mettere un autovelox: meglio mettere le mani in tasca agli utenti della strada, che piangere vite umane», sono stati i commenti da parte dell’assessore alla viabilità della Provincia di Frosinone, Alessandro Cardinali, e del capogruppo di maggioranza, Giuseppe Patrizi.

Singolare la soluzione proposta: su una strada nota per la sua pericolosità la soluzione si mettono dei limitatori di velocità, e fin qui nulla di strano. Discutibile la scelta del limitatore: UN autovelox. Di certo le casse della pubblica amministrazione ne beneficieranno, raccontando che lo si fa per la sicurezza. Però, prima e dopo quell'autovelox (che in breve tempo sarà noto come posizione) si continuerà a morire.

23 Maggio 2012
Coordinamento Italiano Motociclisti 

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats