Sab30052020

Aggiornamento:Gio, 13 Feb 2020 9am

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Leggi e normative Non è la revisione annuale che ci tutelerebbe !

Non è la revisione annuale che ci tutelerebbe !

RevisioniMoto

L'Unione Europea, nella figura della Commissione Trasporti ha indicato come propria posizione l'esclusione delle motociclette dall'obbligo della revisione annuale che invece riguarderebbe tutti gli altri veicoli.

In occasione della proposta iniziale di revisione annuale (si ricorda che fu il Commissario Estone a farla), sono state molte le proteste espresse al Parlamento Europeo, ed  il presidente della federazione belga ha contestato l'opportunità della revisione annua per le due ruote. Numeri alla mano, ha sostenuto il presidente Joe Verrecke solo lo 0,3% delle vittime in Belgio e lo 0,6% in Europa muoiono per un problema tecnico. 

Al contrario, aggiunge la FEMA, ben il 21% dei decessi fra i motociclisti avviene per problemi infrastrutturali, delle strade o di svolte improvvise di auto.

Di tutt'altro parere invece il nostro Viceministro ai Trasporti Ciaccia che ha espresso invece una posizione contraria all'UE, esprimendo la volontà della revisione ANNUALE per i motoveicoli confermando così la richiesta iniziale avanzata dal Commissario Estone.

Evidentemente lo stesso ministro non ha per nulla valutato quanto espresso dal Direttore della Polizia Stradale Vittorio Rizzi nell'interessante conferenza tenuta ad EICMA da non molto quindi. 

Nello specifico, i dati comunicati da Rizzi affermano che le morti di motociclisti in incidenti stradali sono calate nell'ultimo decennio registrato (dal 2001 al 2011) da 1426 a 1088

Il 31% di calo non ci pare una diminuzione "risibile", anche se concordiamo con Rizzi sul fatto che ci sia ancora molto da fare per ridurre ulteriormente questo numero.

Ed è in questa direzione che si sta muovendo attivamente proprio l'UE con il progetto SAFERIDER dove l'obiettivo è proprio la sicurezza ATTIVA del motociclista attraverso sistemi di avviso agli altri utenti della strada della presenza dei motociclisti (vedi : http://www.saferider-eu.org), dove, fra l'altro molta sperimentazione vede in prima linea proprio l'Italia (http://www.saferider-eu.org/index.php?id=5).

Sappiamo bene, difatti, che gran parte degli incidenti che coinvolgono in maniera drammatica i motociclisti sono dovuti al fatto che gli stessi non sono stati visti dagli altri utenti della strada : non è certo una revisione annuale dei nostri mezzi che cambierebbe questi dati, ma certamente aumenterebbe le entrate dello Stato italiano, ne siamo certi.

L'accanimento che si manifesta nei confronti delle motociclette dal punto di vista delle imposizioni (pedaggi autostradali, passi alpini a pagamento, costo delle assicurazioni fuori logica visto che alla diminuzione degli incidenti non diminuiscono i premi delle polizze, ecc..), è certamente legato al fatto che i motociclisti italiani NON fanno sistema, ovvero non danno forza alle proprie associazioni di tutela, associandosi e partecipando attivamente.

La moto viene vista come un semplice passatempo, ma a questo punto rischia di diventare un pericoloso passasoldi, nel senso che per godere nel tempo libero di questo mezzo si correrà il rischio di indebitarsi pesantemente.

Tornando alla notizia iniziale si informa che Il regolamento relativo alla revisione deve comunque passare il vaglio del Parlamento Europeo, sede in cui potrebbe partire un negoziato parlamentare che lascerebbe gli spazi per indirizzare il regolamento nella direzione inizialmente prevista dalla Commissione ed auspicata dall'Italia, ovvero dell'annualità.

Già i numeri del mercato indicano un calo preoccupangte delle vendite di motoveicoli in Italia, una normativa così pesante siamo certi che favorirà il fatto che molti utenti non proprio convinti si libereranno del proprio mezzo per non dover pagare costi non corrispondenti al reale utilizzo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio  Stampa

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats