Sab28032020

Aggiornamento:Gio, 13 Feb 2020 9am

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Leggi e normative Trapasso moto fai da te

Trapasso moto fai da te

copia-di-libretto

Lasciamo passare anche questa perturbazione di febbraio, sperando sia l'ultima e poi la sentiremo nell'aria. La primavera è alle porte e con essa sentiremo aumentare la voglia di moto. Su molti forum si legge l'impazienza di molti appassionati motociclisti. Ma si legge anche di tanti che sognano di poter acquistare una moto, anche usata. Crisi permettendo. 

Forse non tutti sanno che risparmiare qualcosa sull'acquisto di una moto usata si può. Per esempio sul passaggio di proprietà se fatto in autonomia.

Svolgendo la pratica presso un'agenzia, il costo del passaggio di proprietà per una moto a Milano supera i 200 euro, al sud costa qualche decina di euro in meno, con tempi di rilascio di circa una settimana. Non vogliamo tirarci addosso le ire delle agenzie di pratiche auto che campano su questo, ma ogni soldino risparmiato è un soldino guadagnato. Di questi tempi non fa mai male.

Ma torniamo a noi e al nostro passaggio di proprietà. Cosa occorre?
Innanzitutto occorre una moto da comprare. Se non conoscete il venditore, il nostro consiglio è di far valutare lo stato d'uso del motociclo da un meccanico di fiducia. L'occhio di un professionista val più di mille parole. Al massimo vi potrà costare una birra e una pacca sulla spalla.

Una volta conclusa la trattativa per la vostra moto con la consueta stretta di mano, dovrete organizzarvi  per avere una mezza giornata libera per espletare tutte le formalità burocratiche.

Serve un ufficio comunale che svolga i passaggi di proprietà, informatevi sempre prima presso la sede prescelta, il venditore, circa mezz'ora di tempo,  carta d'identità in corso di validità, codice fiscale e 14,62 euro in mano.
Allo sportello comunale, il venditore firmerà il passaggio di proprietà al compratore sul retro del Certificato di Proprietà del motoveicolo. Con due timbri e 14,62 euro il compratore diventa a tutti gli effetti il nuovo proprietario del motoveicolo.
A questo punto il venditore esce di scena. Consigliamo al venditore di fare sempre una fotocopia del Certificato di Proprietà con la trascrizione a favore del compratore, della carta di circolazione e di conservarle gelosamente.

Ora il compratore, felice come un bambino davanti ad una torta al cioccolato, dovrà recarsi alla più vicina sede del P.R.A. prendere il numerino, mettersi pazientemente in coda con la carta di circolazione della moto e il Certificato di Proprietà appena timbrato in Comune.

Quando sarà il suo turno, si vedrà stampare e rilasciare seduta stante, il nuovo Certificato di Proprietà intestato a suo nome e l'adesivo da porre sulla carta di circolazione della moto. Il tutto con 77,18 euro, pagabili anche con bancomat o assegno, e circa un paio d'ore di pazienza.

Il compratore è il nuovo proprietario del motoveicolo in regola con tutte le pratiche burocratiche ed è libero di messaggiare tutti gli amici circa il lieto evento.

Ops! Ci stavamo dimenticando... fatevi subito le fotocopie dei nuovi documenti perché saranno indispensabili per attivare la copertura assicurativa obbligatoria!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats