Novità dal 2013 per le patenti

patente

Novità a partire dal 19 Gennaio 2013 per le patenti moto! Il governo ha approvato il decreto legislativo che recepisce la direttiva europea 2006/126/CE sulla patente di guida. Le novità ci sono per ogni tipo di patente, qui di seguito elenchiamo le novità relative alle patenti per motoveicoli.

La novità più visibile è che il vecchio "patentino" ora si chiama "patente AM", altre differenze ci sono nella età necessaria a conseguire la A senza limiti, e ai limiti di velocità per i neopatentati in autostrada.

AM (il vecchio "patentino")
- età minima di conseguimento: 14 anni
- ciclomotori a due ruote (categoria L1e) con velocità massima non superiore a 45 km/h, cilindrata è inferiore o uguale a 50 cm3 se a combustione interna, oppure di potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici;
- veicoli a tre ruote (categoria L2e) con velocità massima non superiore a 45 km/h e motore di cilindrata inferiore o uguale a 50 cm3 se ad accensione comandata, oppure di potenza massima netta inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna, oppure di potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 4kW per i motori elettrici;
- quadricicli leggeri di massa a vuoto inferiore o pari a 350 kg (categoria L6e), esclusa la massa delle batterie per i veicoli elettrici, con velocità massima inferiore o uguale a 45 km/h e cilindrata inferiore o pari a 50 cm3 per i motori ad accensione comandata o di potenza massima netta inferiore o uguale a 4 kW per gli altri motori a combustione interna o di potenza nominale continua massima inferiore o uguale a 4 kW per i motori elettrici.
- possibile trasportare passeggeri solo se maggiorenni e su veicoli omologati in tal senso

A1
- età minima di conseguimento: 16 anni
- motocicli di cilindrata massima di 125 cm3, di potenza massima di 11 kW e con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 kW/kg;
- tricicli di potenza non superiore a 15 kW;
- possibile trasportare passeggeri solo se maggiorenni e su veicoli omologati in tal senso

A2
- età minima di conseguimento: 18 anni
- motocicli di potenza non superiore a 35 kW con un rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 kW/kg e che non siano derivati da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima;
- possibile trasportare passeggeri su veicoli omologati in tal senso

A
- età minima di conseguimento: 20 anni se in possesso da almeno due anni di patente A2; 24 anni in tutti gli altri casi.
- motocicli, ossia veicoli a due ruote, senza carrozzetta (categoria L3e) o con carrozzetta (categoria L4e), con motore di cilindrata superiore a 50 cm3 se a combustione interna e/o velocità massima superiore a 45 km/h;
- tricicli di potenza superiore a 15 kW

Tra le novità previste dalla nuova normativa, il limite di velocità per i primi tre anni dal conseguimento della patente di 90 km/h sulle strade extraurbane principali e di 100 km/h sulle autostrade, attualmente previsto solo per i titolari di patente B, è esteso ai titolari di patenti A2 e A, e la cosa ci rende perplessi. 

Basta provare ad andare in autostrada o in tangenziale a 100 all'ora che ci si rende conto che ci si ritroverà incolonnati con autotreni e altri veicoli pesanti, in una situazione molto pericolosa. La sensazione che, come tante altre volte, le leggi vengano pensate a tavolino senza mai provare a viverle, applicate sulla propria pelle, è forte.

Coordinamento Italiano Motociclisti