Lun03082020

Aggiornamento:Lun, 15 Giu 2020 9pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Mobilità A Milano i Vigili non perdonano!

A Milano i Vigili non perdonano!

Ghisa

Durante la seduta d’aula del Consiglio Comunale di Milano del 8 Ottobre, c'è stata una pioggia di contravvenzioni per gli scooter dei consiglieri comunali parcheggiati fuori dagli stalli in via Case Rotte, dietro palazzo Marino.

A lanciare l’allarme ai colleghi centauri riuniti in assemblea è stato Carlo Masseroli del Pdl, uscito di corsa dall’aula per tentare di evitare la sanzione giungendo, ahimé, troppo tardi. Oltre che al capogruppo pidiellino, i vigili non hanno fatto sconti neanche al collega di partito Matteo Forte e Francesco De Lisi del Pd. Mirko Mazzali, di Sel, invece ha evitato la multa in quanto arrivato in via Case Rotte in coincidenza con l’arrivo dei ghisa: “Ho parcheggiato altrove”, ha spiegato, ma senza avvisare i colleghi, venendo meno ad una complice solidarietà: “Sono il presidente della commissione Sicurezza, non potevo....”.

Sulla vicenda, è intervenuto in aula Carlo Masseroli nella fase degli interventi liberi, chiedendo al sindaco Giuliano Pisapia di “provvedere a raddoppiare i posti per parcheggiare le moto. Non sono sufficienti”. Per Masseroli “i mezzi pubblici si bloccano, le auto devono pagare il pedaggio, se non si mettono nemmeno gli stalli per le moto andremo tutti felicemente in bici. Così Milano diventerà un grande velodromo, e siccome di questo passo non ci sarà più lavoro, gireremo tutti in bici chiedendoci perché”. In ogni caso, precisa, così come i colleghi sanzionati per 39 euro,"la multa la pagherò".

Commento : un plauso ai Vigili Urbani di Milano che hanno dimostrato un puntiglio degno dell'Alberto Sordi protagonista del mitico film "Il Vigile" poco in linea con atteggiamenti alla "romana" con (già allora) sue continue citazioni al funzionamento efficace dei colleghi lombardi. Siamo sicuri che a seguito di questo intervento delle Forze dell'Ordine, vedremo "miracolosamente" aumentare il numero di stalli per moto e scooter nella zona circostante Palazzo Marino !  Se ciò servirà a rendere un servizio per tutti gli utenti delle due ruote ne saremo felici, pur rimarcando che le tante richieste del "semplice" Cittadino In Moto vengono sistematicamente disattese, ma se lo stesso occupa una "poltrona" oltre che la sella. vi è tutt'altro decisionismo.

La considerazione che viene da fare è che per potere operare nell'amministrazione pubblica in modo adeguato, uno dei principali requisiti non è un titolo di studio o delle esperienze di gestione pregresse, conta di più qualcosa che oramai pare sia impossibile da trovare: la capacità di immedesimazione.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Stampa

Fonte : http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/10/08/783801-Multe-Scooter-Parcheggio-Sosta-Vietata-Politici.shtml

 

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats