Gio14122017

Aggiornamento:Sab, 29 Lug 2017 7pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Sicurezza La nostra iniziativa #pensaaguidare

La nostra iniziativa #pensaaguidare

Pensaaguidaremoto

Il problema della distrazione degli automobilisti a causa dell'utilizzo di telefoni o smartphone durante la guida è noto. Questo comportamento scorretto è stata la causa di moltissimi incidenti. La distrazione che può causare un piccolo tamponamento con un'altra vettura, potrebbe buttare a terra un motoveicolo, con conseguenze anche letali.

Per questo motivo il Coordinamento Italiano Motociclisti è particolarmente sensibile a questo problema, e auspicando l'arrivo di sanzioni più pesanti per chi utilizza un telefono durante la guida, abbiamo voluto dare vita ad una iniziativa per richiedere agli automobilisti di dare la dovuta attenzione alla guida, smettendo di usare il telefono in auto.

Abbiamo realizzato un gilet ad alta visibilità per ricordare un concetto importantissimo quando si è in auto: #pensaaguidare

Da indossare sopra il giubbotto, in poliestere pesante e chiusura zip, perché possa resistere all'aria. Con tasche chiuse da velcro, in modo che possa essere anche un utile accessorio di uso quotidiano.

La scritta è visibile anche da sopra un bauletto, è un invito ma allo stesso tempo una forma di protesta, sottile ed educata, come deve essere per dei cavalieri in moto come sono i Motociclisti.

Una protesta che ci distinguerà e darà una maggiore visibilità nel traffico urbano ed extraurbano, cosa che aiuta anche ad essere visti e a ridurre incidenti.

Ricordiamo che il CIM è contrario ad ogni forma di abbigliamento imposto per legge, ma questo non toglie che riteniamo utili dispositivi ad alta visibilità come questo gilet per aumentare la nostra visibilità agli occhi degli altri utenti della strada, per cercare di ridurre le situazioni in cui ci si sente dire "non ti avevo visto".

 Per chi fosse interessato all'acquisto di questo gilet, troverete come fare a questo link.

Coordinamento Italiano Motociclisti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Riproduzione concessa citando la fonte e il link all'articolo.

Aggiungi commento

Per inserire un commento devi immettere nome ed e-mail (che non verrà pubblicata).
Il messaggio dovrà poi essere approvato.
Se ti registri al sito non sarà più necessaria l'approvazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats