Riderscan: partecipiamo per dire la nostra!

riderscan homepage

La sicurezza dei motociclisti, intesa come la protezione contro il rischio e le conseguenze di un incidente, è un tema di fondamentale importanza, non solo per i motociclisti, ma per tutta la comunità. In tutta Europa il numero dei motociclisti vittime di incidenti è costantemente diminuito negli ultimi vent'anni, ma in modo minore rispetto ad altri utenti della strada. Questo anche per il fatto che in questi anni il parco di veicoli circolanti è notevolmente aumentato.

 

La necessità di lavorare per migliorare la sicurezza dei motocicli è stato riconosciuto dalle Nazioni Unite, dall'OCSE e dalla Comunità Europea. Anche per questi motivi la FEMA (Federazione Europea delle Associazioni Motociclistiche) ha attivato il progetto RIDERSCAN, con il quale si vuole si vogliono raccogliere una serie di informazioni per consentire per la prima volta un confronto di situazioni tra paesi e regioni di tutta Europa.

Il progetto durerà 3 anni e si riuniranno tutte le conoscenze esistenti per poi individuare le esigenze e diffondere le informazioni raccolte a tutte le parti interessate per promuovere la sicurezza in moto in tutta l'Europa.

La realizzazione è stata divisa nelle seguenti fasi:

In tutto questo viene richiesta anche la partecipazione dei motociclisti di tutta Europa, che dopotutto sono i primi interessati agli esiti di questo progetto. E tra i motociclisti europei, ci sono anche gli italiani.

Per partecipare alla iniziativa, basta compilare un veloce sondaggio, che troverete su questo link.

http://www.fema-online.eu/riderscan-studio

Un piccolo contributo per qualcosa che riguarda tutti noi, per evitare di ritrovarci, una volta di più, con delle decisioni prese da altri nei nostri riguardi senza avere detto la nostra.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Stampa