Dom24102021

Aggiornamento:Lun, 15 Giu 2020 9pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Sicurezza I guanti in moto, sì, ma di velluto...

I guanti in moto, sì, ma di velluto...

Guanti Velluto

E' dura ammetterlo, ma una parte dei pericoli che si incontrano sulla strada provengono anche dalla nostra stessa categoria: bisogna fare un distinguo tra i pericoli "attivi" da quelli "passivi".

Tra i primi annoveriamo tutte quelle manovre che possono sorprendere e quindi disturbare la guida di un altro motociclista. 

Per pericoli passivi si intendono tutte quelle manovre che tendono a creare una situazione di competizione con altri motociclisti, per la quale ci dobbiamo ritenere responsabili. 

DIAMOCI UNA REGOLATA ! - E' con questa visione che seguire un "Galateo del Motociclista", da mettere in pratica quando si viaggia per le strade, ha la funzione di prevenire quei pericoli che dipendono solo da noi.

Vediamo un po' di queste semplici regole, si potrebbe ben dire di "buon senso":

  • Non arrivare in coda a un motociclista come un falco su una preda. 
  • Prima di sorpassare aspettare di essere stati notati oppure, se non ci hanno visto, avvisare con un colpo leggero di clacson e "passare larghi".
  • Sorpassando non costringere l'altra moto a modificare la sua traiettoria, o peggio, a frenare.
  • In fase di sorpasso cercare di salutare (alzando la gamba dx se non si può levare la mano dal gas).
  • Se ci si decide ad accodarsi mantenere una distanza di sicurezza che faccia capire che non si intende sorpassare.
  • In frenata, non inserirsi mai alla destra o alla sinistra di un'altra moto, anche se c'è spazio.
  • Se si sorpassa un'altra moto che ha una velocità  molto differente alla nostra stare il più "largo possibile".
  • Evitare di dare gas e spettacolo alle partenze ai semafori, soprattutto in presenza di altre moto.
  • Non serve salutare con la mano gli altri motociclisti per esserlo, se poi  vedendone uno in panne non si sente l'impulso di dargli una mano. 

Queste sono regole di guida ovviamente, ma se la prossima domenica vi farete un giro fate bene attenzione e fate caso quante di queste non sono rispettate da molti "che vanno in moto" e le conseguenze sono spesso evitate solo dal fatto che il nostro oltre ad essere un Paese di navigatori è anche un Paese di Santi….che ci mettono una "pezza"..

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Coordinamento Italiano MotociclistiUfficio Stampa

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats