Gio24082017

Aggiornamento:Sab, 29 Lug 2017 7pm

Cosa facciamo per i motociclisti

consumatori1

Il Coordinamento Italiano Motociclisti è una associazione di promozione sociale, e in quanto tale è impegnata in una serie di attività concrete, specificate anche nel nostro statuto. L'associazione svolge delle attività simili a quelle svolte dalle associazioni di consumatori. Siamo qualcosa di analogo ad una "associazione di consumatori motociclisti", anche se non lo siamo in senso stretto. Le nostre attività hanno come destinatari i motociclisti, sia come categoria ma anche come attività svolte per specifiche esigenze.

Per la comunità degli utenti di motoveicoli

Alcune delle nostre "battaglie istituzionali" hanno avuto inizio più di venti anni fa. Hanno obiettivi precisi, che coinvolgono un ampio numero di utenti di motoveicoli, al punto che possono essere definite azioni di tutela dei diritti dei motociclisti. Tanti altri hanno effettuato proteste o iniziative per questi problemi, ma per queste situazioni siamo stati i primi a sollevare il problema, e siamo gli unici che hanno la costanza di proseguire nel cercare di ottenere dei cambiamenti.

  • Richiesta di riduzione dei pedaggi autostradali (1991)
  • Richiesta di modifica dei guard rail, perché non siano più letali per i motociclisti (1995)
  • Richiesta di riduzione dei costi assicurativi (1997)
  • Ricerca per la realizzazione di una compagnia assicurativa indipendente (1999)

Nel tempo le iniziative per queste attività si sono susseguite e diversificate, ma nel frattempo si sono create altre situazioni in cui intervenire, e si sono quindi aggiunte altre attività:

  • Manifestazione per l'autoriduzione autostradale (2010)
  • Petizione per evitare pedaggi sui passi alpini (2012)
  • Iniziativa per i controlli esasperati sui valici appenninici (2013)
  • Premio di solidarietà motociclistica "Paolo Schiannini" (2014)

Perchè si possano avere dei risultati concreti in queste attività è però indispensabile la partecipazione del maggior numero possibile di motociclisti, noi possiamo essere determinati e costanti, ma solo facendo sentire il peso della comunità di utenti di motoveicoli le istituzioni potranno dare l'attenzione che serve.

Per rispondere a richieste specifiche

Il Coordinamento Italiano Motociclisti è una associazione nata anche per dare un supporto a richieste specifiche dei singoli, in quanto la tutela dei motociclisti è la nostra priorità.

Però per garantire un servizio di assistenza legale ed assicurativo sono necessarie risorse che un'associazione di promozione sociale senza fine di lucro come la nostra riesce ad ottenere SOLO grazie ai propri sostenitori, e quindi al tesseramento degli stessi.

Per questo motivo, in modo analogo alle associazioni di consumatori , è possibile dare questo tipo di supporto solo ai sostenitori con una tessera in corso di validità. E' il principio del "mutuo soccorso": tutte le persone che possono essere coinvolte in determinate situazioni si uniscono per dare le risorse ad una struttura che possa, in caso di necessità, prestare soccorso ad un singolo.

E' in attivazione un servizio di consulenza legale, per dare un supporto a tutti i sostenitori che hanno la necessità di sapere se ci sono i termini per attivarsi per una richiesta di danni verso un gestore di strade in seguito ad un danno, o per fare un ricorso per una sanzione che si ritiene ingiustificata.

Per attivare l'assistenza richiesta è quindi necessario comunicare alla segreteria il numero di tessera, nel caso se ne fosse sprovvisti saremo lieti di avervi tra i nostri sostenitori.

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats