Gio24082017

Aggiornamento:Sab, 29 Lug 2017 7pm

Le attività del 2012

Attività svolte nel 2012

  • Aprile
  • Spadino 2012 - Durante il Memorial Spadino è stata comunicata la nascita della nuova associazione, come evoluzione del Coordinamento Motociclisti. Stessi obiettivi ma con una nuova organizzazione

  • Maggio
  • Viene attivato il nuovo sito internet del CIM, e la notizia viene condivisa da alcune testate online. Si può constatare che è stata notata la creazione della nuova associazione e che la cosa riscuote interesse
  • Una rappresentanza del CIM partecipa con il gazebo alla Biker Fest, avendo purtroppo la sensazione che l'interesse verso la tutela dei diritti dei motociclisti del mondo biker sia molto bassa

  • Giugno
  • Relais Calmos Tende - Partecipiamo all’evento organizzato dalla FFMC, che riscontriamo essere molto interessati a collaborare con il CIM.
  • Iniziano le pubblicazioni di articoli della associazione sulla rivista Mototurismo, con spazio dedicato ad ogni numero.
  • In seguito alla conferma della attivazione di un pedaggio per il passo dello Stelvio, il CIM reagisce con una petizione online e con una lettera che viene diffusa da molte testate online. L’attenzione sulle attività del CIM aumenta.
  • Partecipiamo allo Stelvio International 2012 per comunicare la nostra iniziativa contro il pedaggio sul passo dello Stelvio. Molti non sapevano che dal 2013 il passo sarebbe stato a pedaggio.

  • Luglio
  • Lettera alla Società Autostrade - Inviata lettera per protestare l’applicazione di tariffe ridotte agli autoveicoli con quattro passeggeri, mentre non si dimostra mai l’interesse a creare tariffe specifiche per motoveicoli. La risposta ricevuta è molto interessante e ci da nuovi spunti per come proseguire con questa iniziativa.
  • Raduno di Cogliate - Partecipazione al raduno di Cogliate con il gruppo Bikers si Nasce.

  • Agosto
  • Raduno Cologno e Belpasso - Una rappresentanza del CIM partecipa a questi raduni, la sensazione che in questi eventi l'interesse dei motociclisti sia sempre molto basso si ripresenta.

  • Settembre
  • Raduno di Carpi - Una rappresentanza del CIM partecipa al raduno "L'Emilia Romagna si rimette in moto" a Carpi, con gazebo. Anche in questa occasione si nota che l'assenza di interesse da parte dei motociclisti, compreso il gruppo che organizza l'evento e che ci aveva invitati al raduno.
  • Gazebo sullo Stelvio - Attiviamo un gazebo sul Passo dello Stelvio per raccogliere firme per la nostra petizione. Questa è stata la prima iniziativa organizzata dal CIM e riscontriamo un notevole interesse, anche dai media. Molte le firme raccolte.

  • Ottobre
  • Lettera a riguardo dei metodi del CFS - Inviamo una lettera per protestare contro i metodi usati dal CFS sull'appennino tosco-emiliano. Il CFS risponde facendo un esposto in procura nei nostri confronti. Nel frattempo dei motociclisti fanno ricorso per le contravvenzioni e i sequestri subiti, e i giudici danno loro ragione, per il motivo che i metodi utilizzati non sono accettabili, che era quello che veniva detto nella lettera inviata dal CIM al CFS.
  • Lettera al comune di Roma - Inviamo una lettera al Comune di Roma contestando il blocco dei motoveicoli EURO 1 nell'interno dell'area denominata "Anello Ferroviario". La lettera viene poi seguita da un'altra lettera, firmata in modo congiunto anche da ANCMA e FMI per protestare contro questa decisione. In seguito alle proteste, il Comune di Roma ha rimandato la realizzazione del blocco della circolazione di un anno.
  • Rombo di Tuono - Partecipiamo alla manifestazione e riscontriamo che la differenza dai raduni si sente. Forse per l'ingresso a pagamento. Si presenta anche la petizione per lo Stelvio, l’attenzione è superiore ad altre volte.
  • IncontriamoCIM a Lecco. - Attiviamo per la prima volta il gazebo itinerante del CIM, con un buon riscontro di attenzione.

  • Novembre
  • EICMA 2012 - Partecipiamo con un nuovo stand ad EICMA, come per Rombo di Tuono l'attenzione ricevuta è di buon livello, tante le firme raccolte alla petizione per il pedaggio sullo Stelvio. 

  • Dicembre
  • Lettera con Motocivismo - Viene concordata una lettera con Motocivismo indirizzata al comune di Milano per reclamare sulle vernici usate per la segnaletica orizzontale. Risposta inutile dal comune, riscontriamo un discreto interesse dai motociclisti.
  • Riceviamo la notizia che in seguito alle proteste per il pedaggio sul passo dello Stelvio la provincia autonoma di Bolzano ha rivalutato l'attuazione del pedaggio stesso, rimandandolo a data da destinarsi.

Riepilogo anno 2012

  • Viene fondato il CIM come evoluzione del CM
  • Gli addetti ai lavori hanno sempre mostrato interesse verso il CIM e alla sua nuova organizzazione
  • Gli eventi organizzati dal CIM hanno un ottimo riscontro
  • L’attenzione data ai nostri comunicati è crescente
  • E’ stata definita una strategia di comunicazione, basata su tre argomenti chiave:
    • Sicurezza stradale, guard rail e manutenzione strade
    • Pedaggi autostradali e sulle strade di montagna
    • Richiesta di rispetto da parte delle forze dell’ordine con critica degli atteggiamenti di criminalizzazione dei motociclisti
  • Attivazione dei primi CIM-Point
  • Pubblicazione sul sito del bilancio dettagliato della associazione

 

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats