Gio30062022

Aggiornamento:Mar, 23 Nov 2021 4pm

Back Sei qui: Home Blog Ti piace correre? Vai in pista!

Ti piace correre? Vai in pista!

pista2

Questo pensiero nasce leggendo l’articolo “Seconda manifestazione nazionale contro i guard rail” pubblicato sul nuovo sito del Cordinamento Nazionale Motociclisti che si terrà l’8 luglio a Cogliate (MB)

Chi vi scrive è un 44enne motociclista in erba, nel senso che sono salito in moto per la prima volta a 42 anni scegliendo una Kawasaki Ninja 600, quindi una supersportiva. In due anni, ho percorso 20000 km in strada e fatto più di una dozzina di pistate in 7 differenti tracciati e continuo ad utilizzare la moto sia in strada per turismo che in pista.

Il nesso tra l’articolo sopra citato e la pista è che il guard rail potrà essere anche di sicurezza ma se ci finisci contro a 130km/h (massima velocità prevista dal Codice della Strada e le nostre moto vanno molto più veloce) non è detto che ti salvi.

In pista i guard rail non ci sono, ci sono invece tutte le condizioni per correre in sicurezza che, per contro, mancano in strada:

  • asfalto in perfette condizioni con assenza di sporco/brecciolino/tombini, ecc…
  • tracciato sempre uguale, una volta memorizzato sai già come sarà la prossima curva” e frenata
  • assenza di veicoli in senso contrario, sembra banale ma i frontali tra moto sono purtroppo una realtà
  • vie di fuga adeguate, con sabbia e ghiaia per poter scivolare perdendo la velocità residua e non guard, rail/marciapiedi/muretti/piante/cartelli, ecc…
  • abbigliamento tecnico obbligatorio, cioè casco integrale con allacciatura a doppio anello, tuta in pelle (anche divisibile ma incernierata, comunque meglio quella intera), paraschiena, guanti in pelle, stivali in pelle, se non si è capito non è ammesso il tessuto tecnico.

Altra cosa secondo me utile è la conoscenza tecnica della moto nella regolazione delle sospensioni, scelta dei pneumatici, ecc…, tutte cose che per un uso ad alte velocità è meglio imparare a conoscere.

I costi da sostenere per andare in pista sono molto variabili in funzione del circuito scelto e della durata dell’utilizzo della pista: si va dai 60€ per una mezza giornata in un circuito “normale” ai 300€ per una giornata intera in un circuito da motomondiale/SBK.

Oltre a questi bisogna tenere in conto una serie di costi “accessori” quali:

  •  noleggio furgone, ad es. tariffa week-end con 200km inclusi a 110€ (un amico col furgone di proprietà … non ha prezzo!)
  • gasolio … per il furgone
  • benzina … per la moto
  • usura del mezzo, cioè olio motore, gomme, freni, ecc …

Ad una prima impressione può sembrare tutto molto caro ma i modi per risparmiare ci sono, ad esempio è possibile condividere il costo del noleggio del furgone con un'altra persona e sicuramente iniziare da tracciati facili che sono più economici.

Se poi si pensa cosa comporta un verbale per eccesso di velocità a 200km/h andare in pista è più conveniente, divertente e, ribadisco, sicuro.

Le modalità per avvicinarsi al mondo della pista sono, secondo me, essenzialmente due:

  • fare un corso di guida in pista, l’offerta è molteplice ed in internet sono disponibili molte informazioni
  • frequentare in forum del settore, quasi tutti hanno una sezione dedicata dove sono presenti eventi ai quali è possibile aggregarsi, io ho cominciato così

Sicuramente la cosa migliore sarebbe fare entrambe le cose nell’ordine elencato.

Certo che andare in pista è sempre pericoloso perché le velocità che si sviluppano sono molto elevate, ad esempio la Curva Grande di Monza la si percorre in piega a 220km/h (ma dà emozioni uniche) ma la sensazione soggettiva di pericolo percepito è inferiore a quella gi guidare in tangenziale o in un bel giro su per i passi.
Personalmente, da quando vado in pista, a guidare in strada ho un po’ più di quella sana paura che ti aiuta a tenere inserito il cervello in modo che sia lui a comandare e non il polso destro.

Spero di non avervi annoiato con questa mia riflessione e spero che sia utile per qualcuno.

Lamps

Marco “giskard68”

Aggiungi commento

Per inserire un commento devi immettere nome ed e-mail (che non verrà pubblicata).
Il messaggio dovrà poi essere approvato.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats