Ven22112019

Aggiornamento:Lun, 29 Lug 2019 9pm

Back Sei qui: Home Difesa motociclisti Attività del CIM Altro Premio di merito Paolo Schiannini: la testimonianza della solidarietà dei motociclisti

Premio di merito Paolo Schiannini: la testimonianza della solidarietà dei motociclisti

PremioSilvio

Il 28 Dicembre 2013, presso il Municipio del Comune di Besozzo, è stato consegnato un Attestato di Merito in onore e ricordo di Paolo Schiannini al Motociclista Silvio Genuardi per il suo atto di solidarietà.

Era il 27 Novembre 2013, quando Silvio stava andando in moto per la sua strada e trovandosi a passare vicino ad una abitazione in fiamme, colse la richiesta di aiuto di un bambino all'interno della casa decidendo prontamente di intervenire, salvando così una intera famiglia.

Scese rapidamente dalla moto, ed entrò nella casa in preda al fuoco riuscendo così a portare fuori delle bombole di gas dall'appartamento incendiato, evitando che le stesse potessero esplodere, aiutando così la famiglia intrappolata nell'appartamento a fuggire e mettere così IN SALVO LE LORO VITE! 

Fu quindi ricoverato, in seguito all'arrivo dei mezzi di soccorso, per avere inalato i fumi dell'incendio: rischiare la propria vita per salvare quella di altri è ATTO EROICO ed averlo fatto in quanto Motociclista avvalora la nostra figura nella Società Civile.

E' per questo motivo che il Coordinamento Italiano Motociclisti ha voluto Attestare questo FATTO legando lo stesso al nome di Paolo Schiannini nostro Socio Fondatore (che ci ha recentemente lasciati), e che ha fatto della solidarietà motociclistica un esempio di una vita intera!

Con l'attestato che abbiamo consegnato a Silvio Genuardi abbiamo voluto ringraziarlo a nome di tutta la categoria, per avere reso onore alla stessa con il suo nobile atto.

Un ringraziamento doveroso al Sindaco ed agli abitanti di Besozzo per la loro disponibilità in merito all'evento e per l'ospitalità concessa.

Il nostro auspicio è che la cronaca, i media in generale, che troppo sovente si occupano dei "motociclisti" in senso negativo additando alla categoria colpe relative a poche pecore nere, comprendano che la stragrande maggioranza di motociclisti è di altra pasta e l'azione tempestiva di persone come Pierlucio Tinazzi che ricordiamo da quindici anni o come Silvio Genuardi, attestano che così è.

Nel 2013 abbiamo lanciato la campagna di sensibilizzazione "BE DIFFERENT" proprio per fare "quadrato" e cercare di evidenziare le tante pecore bianche volendone sottolineare la "differenza" proprio in quel gesto (il saluto tra motociclisti) che NON deve andare perduto.

Il gesto di "saluto" deve essere la premessa a GESTI di ben altro profilo come quelli di Pierlucio o Silvio ed indossare quella "maglietta" FA la differenza se dentro, nel cuore di chi la porta, esiste la volontà di dimostrarlo sul campo!

Coordinamento Italiano 
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats