Gio21112019

Aggiornamento:Lun, 29 Lug 2019 9pm

Back Sei qui: Home Difesa motociclisti Attività del CIM Manifestazioni Premio di merito "Paolo Schiannini"

Premio di merito "Paolo Schiannini"

Besozzo Incendio

I Motociclisti sono noti per la solidarietà che li unisce. Il fatto di salutarsi quando si incrociano sulle strade è una dimostrazione di questo "spirito di corpo". Essere Motociclisti è qualcosa che si deve sentire "dentro", non basta una moto di un certo tipo o certo abbigliamento per diventare Motociclista.

E' come ci comportiamo che determina come viviamo l'andare in moto, se da semplice possessore di moto o da Motociclista. Il Coordinamento Italiano Motociclisti da sempre propone un uso responsabile della motocicletta, a partire dallo stile di guida, per arrivare anche ai comportamenti che si hanno scesi dalla sella.

In seguito all'incendio che avvenne nel tunnel del Monte Bianco nel 1999, dove un motociclista perse la vita per cercare di aiutare le persone che erano rimaste intrappolate nel tunnel abbiamo realizzato il Memorial Spadino.

Nel 2014 ci sarà la quindicesima edizione di questo evento, fatto per ricordare il gesto di Pierlucio Tinazzi, che seppe mostrare il concetto di "solidarietà" che dovrebbe essere tipico dei Motociclisti.

Ma il gesto di Pierlucio Tinazzi non è stato unico, ci sono altre situazioni dove un gesto di spontanea solidarietà di un Motociclista ha permesso di cambiare lo svolgimento degli eventi.

E' per evidenziare questi gesti che abbiamo deciso di istituire il Premio di Merito "Paolo Schiannini", per dare un riconoscimento a tutti quei motociclisti che rendono onore alla nostra categoria, per la loro disponibilità, per la loro solidarietà in un momento di emergenza.

Il 28 Dicembre 2013, presso il Municipio del Comune di Besozzo, consegneremo a Silvio Genuardi questo riconoscimento.

Silvio è quel motociclista che il 27 Novembre 2013, mentre stava andando in moto per la sua strada, si trovò a passare vicino ad una abitazione in fiamme, sentì il richiamo di aiuto di un bambino e decise di intervenire in suo aiuto.

Scese dalla moto, ed entrò nella casa in fiamme. Riuscì così a portare fuori delle bombole di gas dall'appartamento in fiamme, evitando che esplodessero, e aiutò la famiglia intrappolata nell'appartamento a fuggire. Venne poi ricoverato per avere inalato i fumi dell'incendio.

Con l'attestato che consegneremo vogliamo ringraziarlo a nome di tutta la categoria, per avere reso onore alla stessa con il suo nobile atto.

Siete quindi tutti invitati all'evento per dimostrare e manifestare con noi il ringraziamento per la dimostrazione di civiltà di un Cittadino In Moto che ha dimostrato il proprio valore.

Ufficio Stampa
Coordinamento Italiano Motociclisti

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats