Ven12082022

Aggiornamento:Mar, 23 Nov 2021 4pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Altre notizie Ha senso il passatismo motociclistico o è anche questa una moda?

Ha senso il passatismo motociclistico o è anche questa una moda?

Pirisg

Ci riferiamo ad una espressione di nostalgico sguardo al passato che nel mondo del motociclismo sembra essere dilagante.

Nico Cereghini scoprendo che i pedaggi autostradali per le moto negli anni '80  erano più consoni alle due ruote ed un motore, oggi ricorda con passione quei modelli nel suo spazio su Moto.it.

Ma non solo, anche Omnimoto fa un elogio in cinque punti sul perché il passato del motociclismo era meglio (forse?) dell'oggi.

Allora siamo al solito "si stava meglio quando si stava peggio?" o è solo uno stucchevole pensiero di chi ha i capelli grigi ed forse, forse, in fondo rimpiange la sua gioventù?

Era tutto oro che luccicava? Beh….. "non creTo" direbbe il Razzi-Crozza a lungo citato….

Bisognerebbe anche ricordare impianti frenanti che facevano tutto tranne che frenare, forse…per rendere giustizia a questi ragionamenti, fili della frizione che puntualmente si rompevano la domenica nel giro fuori porta, con la ragazza al primo appuntamento, forature di gomme infinite, carenature che stavano su con il fil di ferro, etc… e l'elenco potrebbe essere molto lungo in verità.

L'evoluzione dei motocicli è stata enorme in questi ultimi anni e forse forse ne ha "snaturato" una certa filosofia naif che vedeva nell'utilizzazione anche una sorta di dedizione maniacale nella manutenzione forzata, proprio per il limite tecnologico del mezzo.

Il voler limitare l'inquinamento di questi mezzi ha fatto adottare strategie "automobilistiche" sugli stessi e l'adozione massiccia dell'elettronica non sempre si sposa bene con gli scarsi spazi a disposizione e con le limitazioni fisiche dei motocicli che non hanno certo una carrozzeria protettiva come quella delle automobili.

In realtà il punto cruciale non è legato al mezzo come evoluzione tecnica, ma forse alla "filosofia" del motociclo ed alla sua connotazione sociale che è profondamente cambiata, complice una forma di marketing massiccia che ha cavalcato più la "moda" che la libera scelta.

Oggi "bibbie generazionali" come "Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta" del Prof.R.Pirsig non hanno seguito e probabilmente dopo le prime dieci pagine rimarrebbero su comodini polverosi ed alla fine su qualche banco di "mercatino" domenicale.

Insomma: la motocicletta o lo scooter erano un mezzo per conquistarsi la propria libertà, strumenti per realizzare viaggi fantastici sognati leggendo libri di Jules Verne od il Far West di Tommy River o la Malesia di Salgari, la propria "isola che non c'è" a due ruote ed un motore.

Oggi TUTTI hanno TUTTO (o credono di averlo) ed i "sogni" sono un programma televisivo, oppure c'è chi ti organizza il "sogno" sul web, basta pagare con PayPal e quindi, alla fine "il sabato del villaggio" è morto e con esso una certa "filosofia di motociclismo".

Ciò significa "rimpiangere" il passato? Assolutamente NO, ogni tempo ha il SUO tempo da vivere e con i suoi contenuti….se in QUESTO tempo la il motociclismo ha uno spazio differente, beh… è giusto che questo sia il SUO spazio di QUESTO tempo, nulla di più…

Ben vengano quindi le soluzioni tecnologiche come l'ABS o il controllo di trazione, o motori più leggeri e puliti, caschi più sicuri, abbigliamento protettivo, etc…, ma ciò che conta sempre di più, OGGI come IERI è la TESTA che si mette dentro il casco.

Il resto sono discorsi da "bar", ovvero quelli che piacciono alla maggioranza dei motociclisti di ieri, di oggi e forse di domani??

Buoni tour estivi con qualsivoglia mezzo abbiate e quali sia la filosofia che li accompagna: non vi diciamo "casco allacciato e luci accesi anche di giorno", ma solamente TANTA testa dentro al casco!

Coordinamento Italiano Motociclisti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Riproduzione concessa citando la fonte e il link all'articolo. 

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats