Ven12082022

Aggiornamento:Mar, 23 Nov 2021 4pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Altre notizie Dialogo tra una motina ed un non so (parafrasando Gaber) - sesta parte

Dialogo tra una motina ed un non so (parafrasando Gaber) - sesta parte

Scooter fiorello

Alla fine della quinta puntata avevamo vissuto una giornata di acquisti e di incontri con i tutori dell'ordine, ma non sempre ce la caviamo così facilmente e la strada ha le sue insidie...

SESTA PARTE - "L’incidente".

Anche oggi la giornata di lavoro è terminata, grigia come al solito dove i problemi degli altri dovrebbero diventare i miei, ma allora se così fosse, altro che parlare con le moto! Meno male che almeno non piove. La motina mi aspetta come al solito tra le “righine” – come le chiama lei – e nel pomeriggio non devo correre da nessuna parte, così posso tornare a casa in tutta tranquillità senza correre.

"Ben arrivato – così mi saluta la motina al parcheggio – oggi nessuno scooter a rompere con le solite storie che loro sono più comodi, certo che sono proprio strani, o tengono il muso come se un motore lo avessero solo loro, o attaccano bottone con la solita storia che loro sono più agili, più scattosi, più facili da guidare, insomma che sono “mejo” loro….".

"Dai, non ci pensare, sono solo invidiosi del tuo motore, per il resto sono solo capaci a fare gli sbruffoni e comunque in strada c'è posto per tutti e tutti hanno diritto allo stesso rispetto! Ma adesso scaldiamoci, che torniamo a casa".

"Ok, sono pronta !!"

Come direbbe Nico (ma dove sei???), casco in testa ben allacciato, luci accese e si parte per la solita strada verso casa. Traffico normale del primo pomeriggio, il solito idiota con il taxi che fa zig-zag tra corsia preferenziale e corsia normale perché lui deve passare davanti a tutti …. insomma il solito, fino a quando ….

"Ehi, lo stai vedendo cosa combina quello con lo scooter ??"

"Si, lo sto vedendo dagli specchietti, ha proprio lo stesso scooter che avevo io prima di prendere te, ma non devi fare la gelosa, ormai tu sei la sola …"

"No no, non intendevo dire questo, guarda come passa a razzo oltre la doppia riga, e senza neanche fermarsi ad un semaforo rosso …."

"Vedo che hai imparato la lezione, e ti dirò di più, non indossa neanche un casco vero, ma solo una “scodella” e neanche allacciata, le cinghiette svolazzano a destra e a sinistra e lo fanno sembrare un cane con le orecchie a sventola, ma adesso non mi distrarre, c’è un semaforo rosso e mi devo fermare…"

"Ma quello cosa fa’, non vede che il semaforo è rosso ?? Non vede che dalla laterale sta partendo una macchina ?? Continua a correre sorpassando la fila di macchine …. ecco, adesso si prendono …."

Ebbene sì, l'autovettura in partenza dalla via laterale ha preso in pieno lo scooter che fortunatamente si è sfilato da sotto il sedere dell’idiota che lo guidava il quale è ruzzolato per qualche metro fortunatamente senza battere la testa. 

Mi fermo e metto la motina sul cavalletto per essere disponibile ad aiutare, nel caso, ma per fortuna l’autista della vettura è stato bravo a frenare in tempo, altrimenti i danni sarebbero stati maggiori, ovviamente l’idiota dello scooter vorrebbe avere ragione ma gli altri automobilisti lo inducono a più miti consigli, allora – visto che i suoi danni e quelli dell’auto sono minimi – decide di ripartire con il consenso dell’automobilista. 

A questo punto riparto anch’io, pensando alla fortuna dell’idiota sullo scooter che non si è fatto praticamente nulla ed alla “bontà” dell’automobilista che non ha preteso i danni vista anche l’avanzata età del mezzo, come dire “tutto è bene quel che finisce bene”.

"Hai proprio ragione tu - afferma la mia motiva con voce un po' angosciata - basta proprio non avere la testa sotto il casco perché uno si faccia male… ed io ci tengo alla mia carrozzeria…"

"Sapessi alla mia…." gli replico mentre mi rimetto il casco, la faccio scendere dal cavalletto e risalgo per ributtarmi nel traffico… e penso ai tanti "rovinati" che ho visto nelle corsie dell'Ospedale, ma quella è un 'altra storia…

FINE SESTA PUNTATA

CLICCA QUI PER LA QUINTA PUNTATA

Coordinamento Italiano Motociclisti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Riproduzione concessa citando la fonte e il link all'articolo.

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats