Sab21092019

Aggiornamento:Lun, 29 Lug 2019 9pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Assicurazioni Difendersi dalle truffe assicurative si può!

Difendersi dalle truffe assicurative si può!

TruffeAssicurative

Contro le false polizze arriva in aiuto l’ultimo aggiornamento dell’applicazione iPatente, il dispositivo mobile gratuito del Ministero dei Trasporti che permette di accedere ai servizi offerti dal Portale dell’automobilista.

Nella nuova versione, infatti, basta inserire il numero di targa di un veicolo per verificare se è coperto dall’assicurazione. 

Se poi si vogliono informazioni più dettagliate, è sufficiente premere il pulsante “Info” per chiamare automaticamente il numero verde 800-007-777.

Un sistema veloce e pratico quando, in caso di incidente, si vuole controllare se il tagliando sul parabrezza è originale: un servizio prezioso, visti gli ultimi dati dell’Aci sui veicoli senza copertura assicurativa (o con polizze false).

Tra le funzioni più utili di iPatente, modificata nella grafica per adeguarla allo schermo dell’iPhone 5, troviamo la possibilità di verificare il saldo punti della patente (grazie al collegamento con il database della motorizzazione civile) e la scadenza del documento, permette di tenere sotto controllo dati e scadenze dei propri veicoli, dalla revisione alla classe ambientale.

Aggiornamenti in tempo reale anche sui costi e sull’avanzamento delle pratiche automobilistiche inoltrate alla motorizzazione, come il rinnovo della patente o la richiesta di duplicato dei documenti. 

Ovviamente l'applicativo è disponibile anche per i terminali che usano sistemi basati su Android ed il software è scaricabile da qui

Per poter usufruire dei servizi personalizzati è necessario registrarsi gratuitamente sul Portale dell’Automobilista, mentre non è necessario per accedere alla funzione di ricerca degli uffici motorizzazione e dei centri di revisione autorizzati più vicini.

Servizi su misura sono stati pensati per i più giovani, con la sezione dedicata ai neopatentati.

L’applicazione verifica quali sono le regole in vigore quando ci si mette alla guida, per esempio dando informazioni sui limiti di velocità per chi ha conseguito la patente B da meno di tre anni (100 km/h in autostrada) o indicando, inserendo il numero di targa, se ci si può mettere al volante di un determinato veicolo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." target="_blank">Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats