Dom22092019

Aggiornamento:Lun, 29 Lug 2019 9pm

Nico, Nico, dove sei??

Nico

Un paio di anni fa Nico Cereghini "scopriva" che il costo dei pedaggi autostradali era ingiusto per quanto attinente ai motociclisti e si proponeva di attivare azioni volte a superare questa ingiustizia.

Di situazioni palesemente contrarie alla logica, che vedono discriminati i motociclisti italiani, ce ne sono a bizzeffe, e sicuramente, dopo oltre vent'anni di attività sul campo, abbiamo modo di dire qualcosa in merito.

Ora, gli ultimi rincari dei pedaggi autostradali scattati a gennaio di quest'anno, hanno visto sollevare proteste da ogni parte proprio per la loro inadeguatezza: a fronte di rincari ed aumenti costanti, la rete autostradale presenta situazioni contestabili per molti aspetti.

Alcuni gestori hanno compreso che tali rincari vanno ad incidere negativamente sulla nostra economia colpendo ad esempio le tasche dei pendolari ed hanno quindi proposto soluzioni correttive, ma non c'è un quadro organico sulla materia.

E' questo quindi il momento propizio per avanzare le nostre specifiche richieste e noi non abbiamo perso tempo lanciando una petizione che estende la richiesta a TUTTI gli attori della situazione senza se e senza ma, stufi di sentirci dire che la "colpa" è della "mamma" quando lo si chiede al "papà" e viceversa quando la stessa domanda la si fa alla mamma (la colpa è del papà…).

Non prendeteci per… la sella... (o quello che ci sta sopra), lo sapete anche voi, cari gestori della autostrade che in Europa le "moto" pagano meno delle auto ed esiste una categoria specifica a loro dedicata, come per altro accade nel pedaggio dei tunnel che ci "interfacciano" al resto del "mondo civile"

Al di qua del "muro", invece… ma QUANDO cadrà QUESTO muro? (quello di Berlino ormai è già stato risolto)

Questo quindi è un APPELLO, non solo a Nico Cereghini (firma la petizione Nico… diventa TESTIMONIAL della nostra protesta… dai), ma ANCHE ai tanti "piloti italiani" del nostro sport preferito: per venire a vedervi nei tanti Gran Premi di Moto GP od altre categorie, tanti appassionati percorrono migliaia di chilometri su una rete autostradale esosa e senza servizi "dedicati" alle due ruote! E PAGANO fior di quattrini! E pagano tanto e quanto un SUV!  Se siamo TUTTI motociclisti e voi avete i riflettori puntati dei mezzi di comunicazione, non vi sembrerebbe giusto esprimere un ATTO di solidarietà motociclistica e FIRMARE la nostra petizione?

Credete che quando invieremo le nostre richieste alle Autorità, "firme autorevoli" come le vostre non possano "pesare" in qualche modo???

Ma l'appello non si ferma qui!

Cari ANCMA e FMI volete ANCHE voi fare la VOSTRA parte? Siamo certi che siete perfettamente in grado di attivarvi su questo obiettivo, anche solo facendo crescere la protesta in modo da poter avanzare INSIEME una serie di protesta al Ministro delle Infrastrutture (tessere a scalare per motociclisti? Sconto una volta registrata la targa online come proposto per i pendolari in Alto Adige?).

Noi sappiamo perfettamente di aver centrato una richiesta che proviene dalla base dei praticanti il motociclismo e sappiamo perfettamente che ORA, ADESSO è il momento di FARE QUADRATO come categoria e fare la voce grossa con le Istituzioni su quoto tema!

Noi ci siamo, ORA, QUI, ADESSO, ed è dal 1991 che noi stiamo parlando di questo problema. E voi?

Nico, unisciti a noi e firma, dai…. clicca qui!

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats