Sab21092019

Aggiornamento:Lun, 29 Lug 2019 9pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Come fare a... Casco in testa, sempre!

Casco in testa, sempre!

CascoTesta

Il casco dovrebbe contenere la cosa più preziosa, cioè la nostra testa.. per le istruzioni sul come vada usata quest'ultima non basta una vita, mentre per quelle per il casco, si fa prima! Proviamoci!

Vediamo come si legge l'etichetta.

- L'ETICHETTA DI OMOLOGAZIONE

Sull'etichetta ECE sono riportati: il marchio di omologazione internazionale composto da un cerchio all'interno del quale è posta una lettera E seguita dal numero distinto che identifica il Paese che ha rilasciato l'omologazione (E1 Germania, E2 Francia, E3 Italia, E4 Olanda, etc.); una prima serie di numeri "0452719" che corrisponde agli estremi dell'omologazione, i primi due numeri di questa serie "04" (in futuro 05, 06, ...) indicano la serie di emendamenti al Regolamento 22 in base alla quale è stata concessa l'approvazione del casco.

La seconda serie di numeri "009607" identifica il codice progressivo di produzione. 

In Italia c'è un'altra targhetta di omologazione: un casco che riporta l'etichetta di omologazione D.G.M. è sicuramente uno strumento dalle limitate capacità di assorbimento degli urti, in quanto la sua omologazione prevede l'utilizzo solo alla guida dei ciclomotori. 

Attualmente la nuova normativa, ha reso questa etichetta fuori legge in tutte le circostanze. 

I caschi protettivi per i conducenti di ciclomotori devono rispondere alle prescrizioni tecniche del regolamento ECE/ONU n. 22 (modificato dalla serie di emendamenti 03 e seguenti): dal 31 agosto 2000 non possono essere rilasciate omologazioni non conformi a tali prescrizioni tecniche. 

Dal 1° settembre 2001 è vietata la commercializzazione sul territorio nazionale dei caschi protettivi per i conducenti dei ciclomotori omologati ai sensi dell'art. 3 del decreto ministeriale IN 18 marzo 1986.

Se vogliamo fare una sorta di memorandum sull'utilizzo del casco, sono cinque le cose da non dimenticare mai: prima di usare il casco, assicuratevi di aver letto completamente le istruzioni e di aver rispettato accuratamente i suggerimenti per una corretta calzata. 

Non usate il casco slacciato: un casco slacciato si sfila al primo urto ed è, quindi, completamente inutile. 

Non allacciate il casco solo con il velcro: il "velcro" eventualmente presente sul cinturino ha esclusivamente la funzione di impedire lo sventolio. 

Il casco può attutire i rumori del traffico: assicuratevi che i suoni quali clacson e sirene di emergenza vengano percepiti. 

Al fine di ottenere le massime prestazioni, non modificate mai ed in nessun modo il vostro casco.

- MANUTENZIONE DEL CASCO

Il casco protegge la vostra testa; pertanto, va trattato con cura. 

E' da sostituire se subisce un forte colpo oppure se si danneggia in seguito ad uso improprio. 

Inoltre, va sostituito assolutamente in caso di incidente, anche se lieve, anche se non presenta danni apparenti.

Qualsiasi modifica potrebbe, infatti, renderlo inefficace: anche la visiera deve essere cambiata quando presenta graffi. 

Il casco può essere seriamente danneggiato da alcune sostanze comuni senza che il danno risulti visibile. 

Quindi, non applicate vernici, benzina o altri solventi chimici ed attenetevi scrupolosamente alle istruzioni fornite dal produttore. 

Usate acqua e sapone neutro per pulire casco e visiera: non lasciate il casco esposto al sole o ad altre fonti eccessive di calore (quali, ad esempio, le marmitte delle moto). 

Non modificate in alcun modo il vostro casco! E se non va bene, sostituitelo ... questa volta scegliendolo con più attenzione!

- COME E' FATTO UN CASCO? 

A) Calotta esterna; B) Calotta interna; C) Rivestimento interno; D) Prese d'aria; E) Cinturino sottogola; F) Visiera. 

Indossare il casco significa ridurre drasticamente le possibilità di danni seri in caso di incidente.  Tuttavia nessun casco può proteggere chi lo indossa da tutti gli impatti possibili. 

Indossate il vostro casco correttamente allacciato (Codice della Strada). Il casco non ha una scadenza. Dopo cinque anni di uso corretto è, tuttavia, buona regola provvedere alla sostituzione.

- MANUTENZIONE DEL CASCO

In caso di incidente sostituire il casco, danni causati da urti non sono sempre visibili, la calotta interna che ha lo scopo di assorbire l’urto si deforma in caso di compressione da urto e non assorbe ulteriori sollecitazioni. Pulire il casco solamente con acqua e sapone, non usare solventi o benzina non applicare adesivi e non verniciarlo. Pulire il tessuto interno con acqua e sapone

- MANUTENZIONE DELLA VISIERA

La visiera deve essere mantenuta pulita Nel caso di danneggiamenti che riducono la visibilita’ sostituirla con una identica costruita per il vostro casco. Pulire la visiera con acqua e detersivo liquido per stoviglie non usare solventi , prodotti chimici o altri detergenti che potrebbero rovinare la visiera . Visiere “DAY TIME USE ONLY” non devono essere utilizzate di notte o con scarsa visibilità.

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats