Lun20052024

Aggiornamento:Mar, 23 Nov 2021 4pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Dal mondo Norvegia: il divieto di barriere con cavi è stato accolto

Norvegia: il divieto di barriere con cavi è stato accolto

BarriereAcciaio

Nel 2006 l'allora Ministro dei trasporti norvegese introdusse  il divieto di realizzare barriere sulle strade che utilizzassero cavi in acciaio vera fonte di danno per i ciclisti ed i motociclisti! Il divieto venne quindi introdotto proprio per quanto riguardava la sicurezza dei motociclisti norvegesi: in seguito però venne portata avanti una proposta tesa a voler abrogare tale divieto!

Il Ministero ha quindi posto il caso ai fini di avere una vasta consultazione, con una scadenza fissata nel maggio dello scorso anno. 

L'Associazione Norvegese dei Motociclisti (NMCU) ha presentato una esauriente risposta per l'udienza prevista ed ha sostenuto con forza che il divieto doveva essere mantenuto.

Gli argomenti principali portati da NMCU erano volti a dimostrare come le barriere con cavi in acciaio siano ben più pericolose per i motociclisti rispetto ad altri tipi di barriere, che non ci sono possibilità di ridurre i rischi di questo genere con queste infrastrutture, ed inoltre che la reintroduzione di barriere con cavi in acciaio non si fornirebbe alcun vantaggio documentato, né per la sicurezza economica, pratica o di traffico in genere.

In un comunicato stampa del 27 settembre il Ministero dei Trasporti, si riferisce che la richiesta relativa alla revisione di tale infrastruttura sulle strade pubbliche è stata quindi considerata e che il Ministero ha deciso di mantenere il divieto. 

I motivi di questo decisione sono il senso di insicurezza dei motociclisti per questo tipo di barriera, gli elevati costi di manutenzione ed il fatto che ci sono pari alternative, anche per un uso su strade strette.

Inoltre, il Ministero afferma che l'accordo politico che era la base per il bando del 2006 sulle infrastrutture pubbliche è proseguito quando il Parlamento prese in considerazione il piano per trasporto nazionale del 2014-2023. 

In questa discussione sono state molte le parti in commissione Trasporti che hanno presentato osservazioni a sostegno del divieto di barriere cavo.

NMCU è soddisfatta della saggia decisione del Ministero, e si augura che la questione sia ora definitiva. 

Ci sono diverse soluzioni come barriere sul mercato in grado di soddisfare le esigenze di sicurezza di tutti gli utenti della strada, che non costano di più quando tutte le spese sono incluse nel calcolo, ed inoltre sono più pratiche ed hanno un design piacevole.

Il responsabile dei contatti con i media di NMCU, Hans Petter Strifeld, dice: "la barriere con cavi fanno parte della storia, lavoriamo invece insieme per il futuro e troviamo la migliore e la più conveniente tra le soluzioni efficaci come barriere presenti  sul mercato".

Traduzione da un articolo della FEMA
a cura dell'Ufficio Comunicazione del
Coordinamento Italiano Motociclisti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats