Ven12082022

Aggiornamento:Mar, 23 Nov 2021 4pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Dal mondo Radar per evitare il “contromano” in autostrada: per l’Italia roba da Star Trek….

Radar per evitare il “contromano” in autostrada: per l’Italia roba da Star Trek….

RadarAntiControMano

Oggi facciamo un salto nella fantascienza, almeno per quanto riguarda i Paesi in via di Sottosviluppo come il nostro: girando per il mondo è facile rendersi conto che i problemi li hanno tutti, ma noi abbiamo la tendenza di usare soluzioni “all’italiana” che sovente imitano il comportamento degli struzzi.

Quando si parla di sicurezza il concetto dovrebbe essere quello di adottare misure per il bene collettivo che limitino i danni da comportamenti incongrui o contrari alle regole della convivenza civile: abbiamo invece assistito negli anni a soluzioni a volte anche costose quanto inutili, con una fantasia che solo nello “stivale” si può esprimere con questa forza.

I nostri vicini d’oltralpe, invece tendono ad essere pratici e puntano a trovare soluzioni efficaci nel tempo (vedi monitoraggio costante di ampie aree delle strade del Paese), magari con sperimentazioni che siano tali e non infinite con mille cavilli legislativi per renderle inefficaci.

In Svizzera saranno adottati dei radar volti ad intercettare i comportamenti di chi entra in autostrada “contromano”.

Il nuovo sistema verrà testato in Ticino a partire dal prossimo autunno.

Il Ticino è stato scelto dall’Ufficio federale delle strade (USTRA) per testare un nuovo sistema di radar il cui scopo è evitare che gli automobilisti entrino in autostrada in contromano.

I dispositivi, piazzati all’altezza degli svincoli, avvertiranno i conducenti in errore con dei segnali luminosi, ha dichiarato martedì il portavoce dell'USTRA Gabriele Crivelli. Parallelamente, partirà anche una chiamata di emergenza alla polizia.

Il periodo di prova, che comincerà ad autunno, durerà 2 anni. Si deciderà in seguito se il sistema potrà essere adottato su tutte le autostrade nazionali.

E se dicono 2 anni, saranno DUE ANNI.. (quante generazioni da noi sono  diventati "maturi sperimentalmente"???).

Il primo degli apparecchi già predisposti alla nuova funzione è già stato installato: si tratta del super radar che ha fatto la sua apparizione sulla corsia sud-nord dell'A2 all'altezza di Monte Carasso

Oltre a misurare la velocità e a individuare eventuali veicoli in contromano è in grado anche di determinare la distanza tra i veicoli, perchè DA LORO, se NON si tiene la corretta distanza tra veicoli, si VIENE sanzionati (e pesantemente).

Sarebbe facilissimo “copiare” la cosa anche da noi….. ma abbiamo già pronta la lista delle giaculatorie e delle seghe mentali per non adottare il sistema: “…da noi è diverso….”, “abbiamo molti più chilometri di loro….” , "...sulle nostre autostrade non funzionerebbe...", “….costano troppo cari per noi…..”, “…..mioccugginohavistoinamericaunsistemamigliore….”, “…andrebbe fatta una modifica però….”, “….e poi se il segnale del radar produce interferenze a chi ha il pace-maker?”…."....tanto non servono a niente....";  se interessa ve la mandiamo, questo era solo un esempio, tanto vale per tutto…. è sempre la stessa, DA ANNI!

Coordinamento Italiano Motociclisti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

© Riproduzione concessa citando la fonte e il link all'articolo.

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats