Dom21012018

Aggiornamento:Mar, 09 Gen 2018 11pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Dal mondo La FEMA esprime le proprie posizioni sulla sicurezza stradale europea!

La FEMA esprime le proprie posizioni sulla sicurezza stradale europea!

CommUE FEMA

La FEMA ha portato le proprie posizioni nei confronti della Commissione europea: “Non c'è bisogno di un sistema di licenze a tre stadi”

A Bruxelles la FEMA ha portato avanti il tema della formazione ed abilitazione (licenze di guida) e la propria consulenza offerta per quanto attinente alle proprie competenze nei confronti della Commissione europea, al fine di formulare una direttiva idonea.

Il 17 Novembre 2014 Aline Delhaye e Dolf Willigers rappresentanti della FEMA hanno incontrato nel palazzo Berlaymont a Bruxelles gli esponenti europei che devono svolgere la preparazione della valutazione intermedia della “Commissione Politica della Sicurezza stradale-orientamenti 2011-2020" 

I delegati delle diverse organizzazioni governative e non governative hanno proceduto alla valutazione del periodo 2011-2014, esponendo le loro opinioni sul successo della politica di sicurezza stradale della Commissione. 

La maggior parte degli esponenti delle organizzazioni erano abbastanza soddisfatti, anche se è stato fatto notare che il termine indicato per le conclusioni da prendere, è stato troppo breve.

L’unica organizzazione che non era molto soddisfatta dei risultati raggiunti è stata proprio la FEMA, questo soprattutto in relazione agli effetti della terza direttiva sulla Patente di guida. 

La FEMA considera questa direttiva come una vera e propria limitazione nei confronti della possibilità di diventare motociclista e crede che sarebbe meglio investire sulla formazione successiva dei conducenti in base a criteri alta qualità, metodo la cui efficacia è parimenti confermata dall'esito dell'indagine Riderscan

La FEMA non vede alcuna prova della necessità di un sistema di licenze (patenti) a tre stadi per i motociclisti.

Diversi relatori hanno anche messo l'accento sulla necessità della formazione e della sensibilizzazione degli utenti della strada, altri hanno concentrato i propri interventi sulle infrastrutture per ottenere il traffico più sicuro. 

La maggior parte degli oratori ha chiesto una maggiore attenzione per gli utenti della strada vulnerabili, tra cui i motociclisti. 

Per quanto concerne il futuro della circolazione , diversi oratori hanno chiesto riferimenti specifici per le valutazioni d'impatto. 

La FEMA ha poi sostenuto la necessità di avere dati precisi sugli incidenti connessi alla ricerca, citando il ruolo di ITS (Intelligence Trasnport System). 

La FEMA ha portato nuovamente il punto sul tema della formazione ed abilitazione dei motociclisti offrendo il proprio aiuto e la propria competenza nei confronti  della Commissione al fine di formulare una adeguata direttiva. 

Il rappresentante della Commissione ha dichiarato che quando arriverà il momento per l’iter legislativo inerente all’argomento, la Commissione stessa utilizzerà la conoscenza e l’esperienza delle parti interessate. 

Naturalmente la FEMA farà tutto il possibile per essere coinvolta in un sistema di formazione e di licenza alla guida appropriata alle nostre proposte.

Traduzione a cura dell'Ufficio Comunicazione del 
Coordinamento Italiano Motociclisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commento del C.I.M.: meno male che esiste la FEMA! Ovvero è indubbio che le associazioni dei motociclisti oltre le singole nazioni hanno ben chiaro lo sviluppo delle normative! Ma la domanda è "ma è così difficile pensare ad un Codice della Strada Europeo a cui le singole nazioni siano vincolate e possano solamente intervenire per questioni prettamente "locali"?"

Ci stiamo apprestando a varare un Codice della Strada Italiano con molte incongruernze rispetto ai Paesi d'oltralpe e dove i Motociclisti sono stati rappresentati dai Costruttori di Motocicli, ha un senso tutto ciò?

Partecipate al nostro progetto per la tutela dei motociclisti :
http://www.derev.com/supportacim

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats