Lun20092021

Aggiornamento:Lun, 15 Giu 2020 9pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Dal mondo Obbligo dei gilet fluo in Francia?

Obbligo dei gilet fluo in Francia?

FFMC giletfluo

Riceviamo un comunicato della Federazione Francese dei Motociclisti in Collera (FFMC) avente per tema il gilet fluorescente ad alta visibilità. Sul tema dell'abbigliamento Hi-Viz in Francia si sta combattendo aspramente da un paio d'anni con decisioni che sembrano definitive e che vengono poi ritirate clamorosamente (obbligo dei "brassard" ad esempio e dell'etilometro a bordo).

La nuova proposta che giunge dalle autorità è l'obbligo di averlo comunque in moto come accessorio a disposizione e di utilizzarlo obbligatoriamente  in caso di fermo moto, esattamente come le auto.

La motivazione che viene portata per suffragare la decisione relativa all'obbligo del gilet flou per i motociclisti, e quindi al nuovo regolamento proposto, è rapportata alle cifre che emergono relativamente al numero di decessi evitati agli automobilisti da quando la legge è diventata obbligatoria per loro.

A questo dato è difficile poter dare una risposta in quanto è difficile conoscere il numero delle morti provocate da panne di moto di notte o in situazioni di poca visibilità, e quindi un paragone auto-moto è di difficile valutazione

La FFMC esprime una forte perplessità sull'importo della sanzione relativa in caso di inadempienza a tale obbligo: si parla di 135 €, e la sproporzione di tale somma con il non rispetto della norma è evidente, secondo i colleghi transalpini.

La FFMC considera l'utilizzo del gilet come una scelta personale e come tale ritiene che non debba esistere nessun obbligo a riguardo.

La fiducia che il governo francese aveva tentato di guadagnare con l'abrogazione dell'obbligo ad inizio anno, si è ora incrinata con questa nuova proposta di regolamento, e  si ricorda che nella legislatura precedente aveva provocato una mobilitazione senza precedenti dei motociclisti. 

Questi ultimi non si devono preoccupare perché la FFMC non prende lucciole per lanterne né il gilet giallo flou per la soluzione miracolo, come vorrebbero far passare le autorità governative.

Ricordiamo come la FFMC abbia una capacità indubbia di portare avanti le richieste dei motociclisti nei confronti delle autorità forte dei numeri dei suoi iscritti e della compattezza degli stessi che li porta a manifestazioni di protesta eclatanti, per cui una posizione chiara sull'abbigliamento Hi_Viz possa essere determinante in sede europea, anche perché l'attuale presidente FEMA fa parte della FFMC per l'appunto!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats