Mer24012018

Aggiornamento:Mar, 09 Gen 2018 11pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Le interviste del CIM Le interviste del CIM: MAXIMILIANO VITTORINI

Le interviste del CIM: MAXIMILIANO VITTORINI

PresScoord

In questa rubrica cerchiamo di conoscere maggiormente il poliedrico mondo delle due ruote ed un motore, dai semplici biker a personaggi che fanno tendenza o rappresentano punti di aggregazione della categoria.

In questa specifica intervista ci siamo occupati di un motoclub laziale che ci ha suscitato curiosità in quanto essendo noi "Coordinamento" e quindi con la volontà di trovare sinergie, il trovare un Motoclub "scoordinato", beh… valeva la pena approfondire.

La breve storia del Motoclub Scoordinati inizia da lontano, da "quattro amici al bar", che non volevano cambiare il mondo, ma solo stare insieme, e divertirsi; cosa li accomuna? Oltre alle 4850 cose tipo avere due braccia due mani due gambe due piedi due orecchie ed un solo cervello....la passione...

La passione per le due ruote unita alla volontà di viverla in piena sicurezza e sintonia con gli altri utenti della strada fa di loro una sola grande famiglia: gli SCOORDINATI per l'appunto!

La sede è ad Anguillara Sabazia, in provincia di Roma: molti vivono in quella zona o nei dintorni, ma se guardiamo alle origini....beh, milanesi, sardi, siciliani, marchigiani, campani, toscani,addirittura tedeschi e chi più ne ha ne metta!

Alcuni si conoscono da sempre, altri sono entrati da poco, chi più discretamente chi meno, solo da pochissimo .

Tante provenienze, tanti caratteri, tante teste e tutte diversissime tra loro, se vi capitasse di vedere un serpentone formato da supersportive, naked, enduro, chopper, ducati, honda, yamaha, Kawasaki, harley davidson, mvagusta, aprilia ecc ecc, beh...state sicuri...sono gli Scoordinati!

Inoltre è un motoclub con quote rosa sopra la media e la maggior parte di loro hanno il proprio gioiellino a due ruote.

A questo punto, passiamo a conoscere il presidente degli Scoordinati, ovvero Maximiliano Vittorini!
-
D: Maximiliano, valutando il tempo a disposizione in un mese, quanto dello stesso dedichi al Motoclub degli Scoordinati?

R: Trentuno giorni al mese se sono 31, altrimenti 30! Il mio impegno è costante e presente per ogni giorno ed è al servizio del socio che per un motivo o per l'altro necessita di informazioni o magari a livello personale, oppure per chi sta organizzando un evento od un'uscita.

In questo specifico caso intervengo aggiornando le liste e cercando di invogliare tutti i soci e cercare di richiamare chi si è allontanato. Insomma non voglio dire che il mio impegno è giornaliero è del 100%, ma un buon 80-90% sì!
-


D: Quali sono le cose che, ad oggi, ancora fatichi a portare a termine o a capire tra i soci del club?

R: Grazie al grande aiuto da parte di tutti noi, dal Direttivo ai soci, le cose incompiute sono pari a zero, in un modo o nell'altro riusciamo a portare a termine tutto.

Quello che non riesco a capire tra i soci che anche se si sta bene e questo MC è un hobby un modo di svagarsi a volte si devono fare dei chiacchiericci sterili che non portano da nessuna parte anzi si mettono solo dei malumori e delle incomprensioni
-


D: Se un giorno dovessi smettere (ci auguriamo di no) cosa faresti, quali interessi svilupperesti?

R: Non lo so. Non ho mai pensato a questa ipotesi, anche se l'anno scorso ho pensato più volte di dimettermi. Non saprei cosa rispondere a questa domanda…forse tornerei all'equiturismo, boh, non so … un mio sogno ce l'ho e forse questo mi farebbe smettere di andare tutte le domeniche in moto.Passare da circuito in circuito con Vittorini J. che corre in sella a qualche Ducatona.
-

D: Chi ritieni di dover ringraziare per la tua passione?

R: Prima di tutto mia moglie Elisabetta che mi accompagna, mi consiglia mi sostiene, mi aiuta in questa fantastica realtà degli Scoordinati: senza di lei non ce l'avrei mai fatta a fare tutto quello che abbiamo fatto in questi 5 anni.
Poi vorrei ringraziare tutto il vecchio direttivo, ma soprattutto il nuovo che ha intrapreso con me questi altri quattro anni con il piede giusto, con una gran voglia di fare e fare bene.

Ed infine vorrei ringraziare tutti i soci che dal 2008 ci danno fiducia e ci hanno permesso di crescere così tanto!

-

Noi invece ringraziamo Max per la schiettezza delle sue risposte che ben fotografano lo spirito gioviale di un motoclub dove la passione fa superare differenze di qualsiasi tipo e dove ben si percepisce che se ciascuno porta un po' d'acqua al "mulino" del club, non ci sono risultati che non si possano ottenere.

Per approfondimenti : http://www.mcscoordinati.com/

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats