Mer24012018

Aggiornamento:Mar, 09 Gen 2018 11pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Leggi e normative Uno, nessuno e centomila….

Uno, nessuno e centomila….

UnoNessuno

Certamente Pirandello si riferiva ad altro, noi invece parliamo di ben più banali euro relativi al bollo per le “moto-auto storiche”, dove a seguito del diktat voluto dal Governo con la Legge di Stabilità, ora sono le Regioni a proporre varianti di ogni genere, per l’appunto a costi per "nessuno", cioè “zero” (e quindi il mantenimento dell’esenzione per i mezzi con “solo” 20 anni di storia), ad “uno” ovvero bolli calmierati, o “centomila” per chi applicherà il bollo standard, anzi un po’ di più per coprire i buchi (delle strade? Nehhhh, dei bilanci, dei bilanci….ti ricordi “mutande verdi”???).

 

Se la Regione Lombardia si distingue nel non voler punire i propri cittadini alleggerendo il peso della decisione centrale, mantenendo così l’esenzione del bollo per i mezzi con ventanni di storia iscritti nei registri corrispondenti, spunta in Regione Liguria una proposta di legge di consiglieri di area centro destra per venire incontro ai possessori di auto e moto d’epoca tra i 20 ed i 30 anni con un “bollo calmierato” di 50 euro per le auto e di 30 per le moto.

In Piemonte invece si applicherà la decisione del Governo di Roma ed è già in atto la decisione di un rincaro dei bolli per le potenze più elevate oltre ad un aumento dell’IRPEF regionale per colmare i “buchi” di bilancio delle precedenti amministrazioni (le mutande costano molto, se poi sono di colore verde, anche di più....o no?).

Certamente in altre Regioni si alterneranno analoghe soluzioni o proposte a dimostrazione di quanto ormai il territorio sia vieppiù frammentato nella gestione economica delle risorse, dove oggi più che mai vivere in un Comune o in una Regione piuttosto che in un altro/a ha un differente peso sui portafogli dei residenti.

Tutto ciò non aiuta certo ad un chiarimento dei rapporti tra Istituzioni, Associazioni di categoria e semplici cittadini creando pessima informazione, voci che si rincorrono e difficoltà a comprendere COSA si andrà in fine a pagare realmente!

Chiarezza invece che si evince dai comportamenti della Regione a guida Roberto Maroni!

Un plauso pubblico quindi al Comitato di Esperti che si sono confrontati con la Regione Lombardia per trovare una soluzione condivisa, e tra questi Roberto Gaburri (presidente di Mille Miglia), Mauro Pasotti (Presidente MWVCC), Claudio Tonini (Hrc - Fascia D’Oro) ed esponenti del Motoclub di Flero che hanno guidato i lavori. 

Il comitato, dopo aver tentato la carta dell’emendamento alla Legge di Stabilità finanziaria del governo Renzi, sia alla Camera come al Senato nella parte in cui abrogava l’esenzione del bollo per auto e moto dai 20 ai 30 anni, ha contemporaneamente puntato al Documento di Programmazione economica e finanziaria della Regione Lombardia

La richiesta è stata accolta da molti Consiglieri Regionali tra cui Fabio Rolfi che ha dichiarato: «E’ la giunta che ha recepito di non eliminare le detrazioni anche se la necessità è di introdurre dei paletti per rendere sostenibile un’esenzione legata a caratteristiche di importanza storica di un veicolo».

Verranno così mantenute le esenzioni per i veicoli storici certificati ed iscritti a norma dell’art.60 del C.d.S. ai registri ASI, FMI, ALFA, LANCIA e FIAT (da valutare le stesse condizioni per la motociclette ma dovrebbero rimanere in vigore le norme fin qui applicate).

Si invitano quindi i motociclisti a partecipare il 6 gennaio al “Raduno Bresciano della Befana” del Motoclub di Flero dove parteciperà Fabio Rolfi per annunciare le novità introdotte al Pirellone: il raduno parte alle 9.00 dal Museo del Contadino di Mairano (info: 330604124).

Certamente che se ANALOGO comportamento (azione mirata sul DPEF della propria Regione) fosse stato manifestato dai vertici di associazioni analoghe di altre Regioni…..invece…, insomma un applauso ai lombardi, ma attendiamo al varco la Regione Veneto visto che l’amministrazione ha la stessa “bandiera”….., ma vorremmo anche notizie da parte di motocilisti di altre Regioni! Insomma, se ci aiutaste a capire il "quadro" nazionale in base alle diverse latitudini, ve ne saremmo grati!

Coordinamento Italiano Motociclisti
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Partecipate al nostro progetto per la tutela dei motociclisti :
http://www.derev.com/it/supportacim

© Riproduzione concessa citando la fonte e il link all'articolo.

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats