Dom02102022

Aggiornamento:Mar, 23 Nov 2021 4pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Mercato e novità La Toyota inizia i test dell’iRoad: soluzione ideale per le aree urbane!

La Toyota inizia i test dell’iRoad: soluzione ideale per le aree urbane!

iRoadToyota

Il veicolo in questione venne presentato al 43° Motor Show di Tokyo nello scorso anno: oggi ha subito delle evoluzioni tecniche che lo porta su strada per specifici test.

Imminente una possibile messa su strada? Riuscirà a convincere quanti in passato avevano cercato nel C1 Bmw una soluzione tra lo scooter e la vettura da città?

Toyota Motor Corporation ha annunciato l'avvio della fase dei test ufficiali, che dureranno dal fine marzo a Tokyo all'inizio di giugno offrendo una nuova esperienza di guida, capace di combinare la comodità di un motociclo con il comfort e la stabilità di una vettura.

L'i-Road che verrà utilizzato per le prove in Giappone a marzo si basa sul concept mostrato al 43° Motor Show di Tokyo del 2013, migliorato in alcuni aspetti quali visibilità, facilità di utilizzo e manovrabilità e sarà disponibile in cinque colori.

La Casa automobilistica metterà a disposizione dieci veicoli per venti utenti individuati tra privati, esperti del settore e personaggi di visibilità.

I riscontri saranno raccolti sulla base di sensazioni di guida, soddisfazione, facilità di utilizzo nelle aree urbane e sulla valutazione delle scelte di destinazione in funzione dell'autonomia.

L'i-Road è stato provato in occasione di "Ha: mo", il sistema di traffico cittadino creato da Toyota per contribuire a realizzare una società a basse emissioni dove la mobilità è migliorata dalla tecnologia, introdotto nell'ambito del "Next-Generation Energy and Social Systems Demonstration" condotto dal Ministero dell'Economia, del Commercio e dell'Industria.

La Casa ha promesso che continuerà a condurre ricerche sui veicoli elettrici ultra compatti per spostamenti su brevi distanze nelle aree urbane.

Spiace dover constatare come in TUTTO il mondo civilizzato la mobilità urbana si rivolga sempre di più a mezzi leggeri e di poco ingombro, vere evoluzioni delle due ruote a motore, mentre da noi si “premino” i SUV a discapito delle due ruote che si trovano limitazioni assurde basate su classificazioni come Euro 0- 1, etc.. che NON hanno riscontro scientifico sul discorso inquinamento.

Credete davvero che l’inquinamento delle citò potrebbe peggiorare se migliaia di scooter euro zero circolassero per Roma a fronte della libertà di “colossi” pluricilindrici a gasolio? E vogliamo parlare poi degli impianti di riscaldamento senza controllo?

Magari se iniziassimo ad aumentare gli SPAZI dedicati per le vetturette stile i-Road e per moto e scooter penalizzando i “bestioni” a quattro ruote a gasolio, forse ci metteremmo sulla strada di una VERA mobilità sostenibile ed ecologica!

Usque tandem??  Ma non parliamo di biciclette, bensì di “abuso” della nostra pazienza..

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats