Dom26062022

Aggiornamento:Mar, 23 Nov 2021 4pm

Back Sei qui: Home Notizie Notizie motociclistiche Mobilità La mobilità urbana in Europa: Barcellona, esempio da imitare!

La mobilità urbana in Europa: Barcellona, esempio da imitare!

CLM Blindado

La globalizzazione e quindi la facilità degli spostamenti di uomini e mezzi sta rendendo il pianeta una sorta di "villaggio unico" e le giovani generazioni colgono questa opportunità viaggiando e facendo esperienze oltre al cortile di casa propria scoprendo così soluzioni interessanti da "copiare" in casa propria.

Un processo di conformità delle soluzioni è quello intrapreso dall'Unione Europea mediante le proprie "Direttive" che sarebbero dovute nascere dal confronto dei nostri rappresentanti nazionali a Bruxelles: non è proprio andata così fino ad ora, ma l'idea di fondo rimane quella.

Per ciascuno di noi vivere una esperienza a Parigi piuttosto che a Londra o Berlino , come Madrid o Barcellona rientra nell'ordinarietà delle cose e l'osservatore attento coglie le differenze, anche quelle relative alla mobilità urbana.

E' così che appena scesi nel centro di Barcellona il "motociclista" nota subito come lo scooter lì sia il RE assoluto con spazi di parcheggio di ogni genere e tipo, ma soprattutto con numeri impressionanti: l'ultimo problema che ha un possessore di due ruote ed un motore nella capitale catalana è "dove parcheggio?" in quanto la risposta è…. "nei tantissimi spazi dedicati al mio mezzo" (ovviamente tutti gratuiti).

Sicuramente il clima "mediterraneo" aiuta l'utilizzo delle due ruote a motore (anche quello delle biciclette viste le tantissime postazioni per il noleggio delle bici comunali a disposizione nelle tante rastrelliere), ma quante sono le nostre città del centro sud Italia che offrono analoghe soluzioni?

Insomma, cogliere la differenza tra una nazione che ha colto le opportunità di una mobilità urbana a due ruote (la Catalogna) e chi invece non lo ha fatto (l'Italia) è automatico e la rabbia del motociclista italico dotato di coscienza diventa quotidiana e se la porta a casa....

A ciò poi si aggiunga la fantasia e l'ingegno catalano che ha generato un ingegnoso sistema antifurto per detti scooter ovverosia il "lucchetto" che ancora il manubrio alla carrozzeria consentendo così anche l'ancoraggio dei caschi.

Si tratta di un dispositivo ingegnoso messo a punto da un' azienda catalana (la C.L.M. che lo produce in varie versioni, vedi il sito) e che evita di sporcarsi con maneggiamenti alla ruota e di facilità d'uso incredibile (lo si ancora all'apposito perno fissato al posto del contrappeso sinistro del manubrio e quando si va lo si fissa in analogo perno sotto la sella).

E' diffuso in tutta la nazione iberica: una semplice idea che crea economia, magari da migliorare se solo noi avessimo ancora un genio italìco….(sic!)

Ma il paradiso delle due ruote non si imita ai parcheggi, non parliamo poi dell'asfalto delle strade: un biliardo, così come i marciapiedi, praticamente PERFETTI!

A questo punto scatta il solito "commento": "Eh, facile….lì hanno investito il denaro pubblico in queste cose….qui invece"…e la risposta è : "lo stesso denaro è stato rubato, molto semplicemente" (cit.M.Bella: "….ti ricordi mutande verdi?"), e quindi siamo rimasti indietro anni luce rispetto ai Paesi dove i Fondi Europei sono stati INVESTITI per il bene comune, per rendere migliore la vita dei propri cittadini.

Generazioni intere di amministratori pubblici italiani distinti in "comunali", "provinciali" o "regionali" in base ad un distorto concetto di "federalismo", hanno distolto risorse incredibili di denaro pubblico per fini ed indegni arricchimenti personali, ed oggi il quadro che abbiamo è quello di una Nazione arretrata e depressa con servizi indecorosi!

Se i colleghi d'oltralpe sono "en colére" noi cosa dovremmo essere? E invece…. "tutto va bene, madama la Marchesa?" oppure il 2014 sarà l'anno del risveglio del Cittadino In Moto??

Coordinamento Italiano Motociclisti
Ufficio Comunicazione

Condividi la notizia

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats