Ven12082022

Aggiornamento:Mar, 23 Nov 2021 4pm

Spadino »

spadino1
Memorial Spadino dal 1999 ad oggi

Guard Rail »

guard rail
I guard rail non fanno distinzioni!

Pedaggi moto »

pedaggio1
lottiamo contro i pedaggi ingiusti

Dossier Bidentina »

infrazione1
la sicurezza non è un limite!

Partecipa al CIM »

vogliamote1
Uniti per difendere i nostri diritti
Back Sei qui: Home Notizie

Notizie dal Coordinamento Italiano Motociclisti

Sessant’anni passati invano…

MotoUnaVOltaUn giornale locale della ormai estinta provincia in cui vivo e lavoro, ("lieta guardante l’ubere convalle" citando il Carducci), svolge un’opera meritoria di rinfrescamento della memoria riportando copie fotostatiche del proprio giornale di anni ed anni prima.

Analoga proposta in realtà viene svolta con costanza dalle rete di stato tedesca che ogni sera prima del “tiggì” di oggi, manda in onda un estratto dello stesso, di venti o trent’anni prima (il "ieri").

Leggi tutto...

Bimbo salvato da motociclista

BimboSalvatoDaMotociclistiSono notizie che vorremmo pubblicare tutti i giorni in quanto la dimostrazione che l’uso della motocicletta sottintende un atteggiamento pronto nella solidarietà avvalora la nostra tesi sul fatto che sono poche le pecore nere che infangano la nostra categoria.

L’episodio è avvenuto a Chioggia in provincia di Venezia in prossimità del canale Perotolo: un bambino di sette anni stava probabilmente correndo sulla sua piccola bicicletta in prossimità della riva del canale stesso.

Leggi tutto...

Il C.I.M. ringrazia pubblicamente e premia simbolicamente Alessandro Raccone a Biella

ARacconeQualche mese fa abbiamo riportato il bellissimo tema di Alessandro Raccone (lo potete leggere qui) un liceale che ha ben saputo esprimere il “pool” di sensazioni che la passione per il motociclismo da’ a chi lo pratica.

Per noi parole come quelle che ha portato su carta questo giovane sono ventate di aria fresca che ri-ossigenano polmoni viziati da un ristagno che si chiama indifferenza: ci è quindi sembrato giusto dimostrare ad Alessandro il nostro ringraziamento nella speranza che il suo entusiasmo duri a lungo e sia contagioso, perché no!

Leggi tutto...

Le interviste del CIM: l’On.PAOLO GANDOLFI

GandolfiAbbiamo avuto la possibilità di intervistare l’On. Paolo Gandolfi Deputato in Parlamento, di cui diamo alcune notizie biografiche.

Nato nel 1966 a Reggio Emilia, si laurea in Architettura presso l'Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Sposato, ha due figli. Dal 2000 ha iniziato a lavorare nella pubblica amministrazione sui temi della pianificazione e dell'ambiente. Dal 2007 è Assessore alla Mobilità, alle Infrastrutture ed ai Lavori pubblici del comune di Reggio Emilia nella I e II giunta Delrio.

Leggi tutto...

Patente a punti: in Germania cambia tutto!

Punti Tedeschill fatto stesso che ogni Nazione Europea adotti sistemi differenti su questo tema, la dice lunga sulla mancanza di visione progettuale dell’Europa Unita: ma veramente si può pensare che adottare SOLAMENTE una moneta unica possa creare le premesse per una nazione “federata” omogenea?

In Germania si è completamente rivisto il sistema della patente a punti ed è una vera rivoluzione volta a concetti di semplificazione e “formazione”: in questa Nazione non si “decurtano” i punti ma si accreditano penalità.

Leggi tutto...

Se usi il telefono alla guida, ti taglio la mano!

MolvanistanHa fatto decisamente scalpore sui media di tutto il mondo la decisione del Governo del Molvanistan (una repubblica monarchica federale dell'ex blocco sovietico) di rivedere le norma del proprio Codice della Strada, introducendo l'amputazione della mano per tutti i trasgressori che utilizzano i telefoni cellulari alla guida!

In realtà la curiosità maggiore è data dal fatto che, dato il tenore di vita ed il PIL della piccola nazione transbalcanica, è difficile che qualche membro della popolazione possa muoversi con mezzi a motore propri e soprattutto possieda un cellulare!

Leggi tutto...

Limiti di velocità sui passi trentini

60orariIl Consiglio provinciale di Trento ha approvato il nuovo limite di 60 km/h sui propri passi dolomitici per motivi di sicurezza ed ambientali: tale soluzione sarà adottata sulle strade dei Passi alpini di propria competenza.

In realtà tale situazione non è dissimile a quella che si può constatare su molte strade italiane da Nord a Sud, ovvero l’adozione da parte di amministrazioni locali o regionali di limiti di velocità incompatibili con la realtà delle condizioni di marcia, a volte proprio in contrasto con la sicurezza in quanto con due ruote ed un motore, con abbigliamento pesante  del pilota (protezioni), sotto il solleone, a quelle velocità, ci si si addormenta e si casca!

Leggi tutto...

Ma noi, cioè voi, chi siamo, chi siete?

ChisiamoNoiNo, non abbiamo avuto una crisi di identità, ma ci poniamo il quesito: i motociclisti italiani, chi sono? Uno degli slogan che ci ha martellato negli ultimi anni è stato "i motociclisti sono cambiati": verissimo, ma chi sono OGGI i motociclisti italiani?

Un sondaggio di Direct Line ci fotografa come soggetti rissosi sulla strada, dei piantagrane che non tacciono ogniqualvolta subiscono dei torti, ma è veramente così?

Leggi tutto...

Mobilità urbana a rischio a Milano!

BucheBInari MII rischi per chi usa moto o scooter o bicicletta nei percorsi urbano sono notevoli e molti incidenti avvengono per assenza ormai cronica della manutenzione.

Un contributo a tale situazione può avvenire se con senso civico monitorassimo meglio tale situazione, ovvero ci facessimo diligenti nel valutare i rischi per attivare una vera prevenzione.

Leggi tutto...

Olè! La Bultaco riapre, ma le nuove moto non faranno rumore!

BultacoL'industria motoristica spagnola si riaffaccia sul mercato e nasce una nuova produzione.

A oltre trent'anni dalla chiusura, riaprono gli stabilimenti della Bultaco, marca iberica delle due ruote di fama mondiale, fondata a Barcellona da Francisco Bultó nel 1958, che aveva smesso la produzione nel 1983. 

Leggi tutto...

Se la tromba non è quella del clacson!

CentauriTrmbettCi piace ricordare che le nostre Forze dell'Ordine sono un valore storico che la nostra nazione con orgoglio manifesta.

La nostra storia è qualcosa da non dimenticare e le nostre Forze dell'Ordine soprattutto in motocicletta in anni in cui le automobili non erano così importanti, hanno fatto anche la storia della circolazione stradale.

Leggi tutto...

Sed lex, dura lex, ma il CIM c'è!

SedLexUno dei motivi per cui è nato il Coordinamento Italiano Motociclisti è sicuramente quello di tutelare i tanto bistrattati diritti degli utenti delle due ruote ed un motore. Pur constatando che, sovente, siamo noi motociclisti i primi a non comprendere che per ottenere ciò dobbiamo sostenere noi stessi con una partecipazione attiva, abbiamo voluto comunque creare un servizio di supporto legale specifico.

E' nato così sul nostro portale, un servizio di aiuto legale per motociclisti grazie alla collaborazione con lo Studio legale La Tempa di Anguillara Sabazia.

Leggi tutto...

Sapessi come è strano, le moto regalate...a Milano...

BmwPoliziaMoto regalate alla Polizia, a Milano, da sponsor d'eccezione! Nuove moto della Bmw, divise invernali ed estive della Dainese dotate di D-Air Street, un innovativo dispositivo airbag per i motociclisti. 

Sono queste le novità per i 23 agenti del reparto Nibbio della questura di Milano, che hanno provato le otto moto donate da Dainese e da BMW

Leggi tutto...

Sottocategorie

Statistiche del sito

Statistiche dal 13/05/2012

 

histats